A- A+
Economia
Consob, a Cdm ok a Savona presidente. A Conte interim Affari Ue
Foto LaPresse

Paolo Savona alla presidenza della Consob. Il 'mancato' ministro dell'Economia del governo M5s-Lega, sulla cui nomina a fine maggio si incaglio' per giorni la formazione del governo, nodo poi sciolto con l'attribuzione del dicastero degli Affari europei, e' stato scelto dal governo per ricoprire la guida della Commissione nazionale per le societa' e la Borsa. La poltrona e' vacante dalle dimissioni di Mario Nava, che lascio' a meta' settembre, su pressione politica M5s-Lega, l'incarico che aveva assunto cinque mesi prima, il 9 aprile, con il governo di Paolo Gentiloni. Le dimissioni del professore bocconiano, gia' in forze alla Commissione europea, erano arrivate dopo che Lega e M5s erano tornati a contestare l'incompatibilita' tra l'incarico settennale alla guida dell'Autorita' indipendente e il ruolo negli uffici tecnici della Ue (dai quale risulta in distacco triennale).

L'indicazione di Savona, che dovra' essere esaminata dalle commissioni Finanze di Camera e Senato, poi dalla Corte dei Conti, e, infine ratificata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e' stata deliberata nel corso di una riunione lampo del Consiglio dei ministri. L'accordo, al quale si lavorava dalla meta' della settimana scorsa, risolve una impasse che perdurava da oltre quattro mesi, con il Movimento 5 stelle diviso sul nome dell'ex assessore di Virginia Raggi, Marcello Minenna, sostenuto da una parte dei pentastellati ma sul quale pesavano i dubbi dei livelli istituzionali cui spettava la nomina, ovvero Palazzo Chigi e Quirinale. Al momento a Minenna non dovrebbe essere assegnato l'incarico di segretario generale della Consob, come era emerso nei giorni scorsi. L'indicazione di Savona, inoltre, non dovrebbe aprire anticipatamente il capitolo rimpasto di governo, ovvero prima della 'conta' delle Europee, dal momento che la delega agli Affari europei andra' ad interim al presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Se quindi con il 'trasloco' di Savona, M5s e Lega risolvono il problema di un ministro che nei mesi scorsi avrebbe mostrato piu' di una volta la sua insofferenza a rimanere all'interno dell'esecutivo, per il Pd l'indicazione dell'economista 82enne e' "illegittima". "Il governo va consapevolmente contro le leggi. Savona e' incompatibile con la carica di presidente della Consob. E' inaudito che M5S-Lega, in una logica ferrea spartizione di poltrone, scarichino sul Capo dello Stato la responsabilita' di sottolineare le palesi incompatibilita' di Savona. Il gruppo del Pd sta depositando interrogazione urgente al presidente Conte. Ci opporremo in tutti i modi a questa nomina illegittima", sostiene il capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci. "Era stato presentato come la carta vincente di questo governo. Pensate, doveva fare il ministro dell'Economia. Invece 7 mesi di nulla. Ora Paolo Savona potrebbe essere premiato con la presidenza Consob. Ruolo di garanzia, tecnico, che Salvini e Di Maio vogliono al proprio servizio. Per la legge, Savona non potrebbe avere l'incarico.

Per ragioni d'eta', perche' e' membro di un governo e perche' fino a qualche mese fa ha lavorato per uno dei fondi finanziari vigilati dalla Consob (il fondo Euklid) - rileva il vicepresidente dem della Camera, Ettore Rosato -. Ma in questi mesi avete visto che Lega e M5s, per gli amici, sono pronti a tutto". "Sul caso Savona - perche' di caso si tratta - ho l'impressione che delle due l'una: se non vale la Madia, vale la Frattini, e viceversa. L'incompatibilita' resta evidente, gli azzeccagarbugli sono avvertiti", fa notare il deputato Pd Filippo Sensi. "Ricordo, inoltre, che la 281/1985 (la legge che istituisce la Consob) definisce la 'piena autonomia' della Commissione e tra i criteri per la scelta dei suoi componenti esplicita quello della 'indipendenza'. Come la mettiamo con le veline sull'accordo 'politico' su Savona?". "Mi chiedo poi: il ministro Savona - che si dimise lo scorso maggio da direttore di Euklid Ltd e presidente del Fondo di investimento omonimo lussemburghese - e' ancora azionista di Euklid? E in che percentuale? E, nel caso, questo sarebbe compatibile con suo incarico Consob?".

Come viene nominato il presidente della Consob - Spetta al Presidente della Repubblica, tramite decreto e su proposta del Presidente del Consiglio (previa deliberazione del Consiglio stesso), la nomina del board della Consob, la Commissione Nazionale per le Societa' e la Borsa. Il board e' composto da un presidente e da quattro membri, scelti tra persone "di specifica e comprovata competenza ed esperienza e di indiscussa moralita' e indipendenza". In pratica, non possono esercitare, pena la decadenza dall'ufficio, alcuna attivita' professionale, neppure di consulenza, ne' essere amministratori, ovvero soci a responsabilita' illimitata, di societa' commerciali, sindaci, revisori o dipendenti di imprese commerciali o di enti pubblici o privati, ne' ricoprire altri uffici pubblici di qualsiasi natura, ne' essere imprenditori commerciali. Precedentemente, essi duravano in carica cinque anni e potevano essere confermati una sola volta, mentre tale carica e' stata estesa a 7 anni con una legge del 2008, senza possibilita' di riconferma. La prassi prevede che bisogna presentare le candidature, e ora che sembra trovata la 'quadra' su Paolo Savona, il cui dicastero per le Politiche Europee passerebbe cosi' ad interim al premier Giuseppe Conte. Come si legge sul sito del Mef, nel modulo di compilazione della manifestazione d'interesse viene richiesta una sintetica descrizione delle linee programmatiche che si intendono perseguire nell'espletamento del mandato, mentre alla candidatura va allegato il curriculum vitae in formato europeo.

Possono comunque esprimere la manifestazione di interesse i cittadini italiani o di un Paese membro dell'Unione Europea di specifica e comprovata competenza ed esperienza nelle materie oggetto dell'attivita' di vigilanza della Consob e di indiscussa moralita' e indipendenza, in possesso dei diritti civili e politici, che non abbiano riportato condanne penali, che non abbiano procedimenti penali in corso e che non siano stati destinatari di provvedimenti riguardanti l'applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione. In pratica, dopo l'indicazione del consiglio dei ministri si procede poi con l'audizione e il voto delle commissioni parlamentari: quindi si attende il decreto del presidente della Repubblica dopo aver ottenuto l'ok formale della Corte dei Conti. Istituita nel 1974, la Consob e' stata poi trasformata nel 1985 in persona giuridica di diritto pubblico con il compito di regolamentare e vigilare sul mercato dei valori mobiliari. In particolare la Consob deve vigilare sul corretto funzionamento della borsa, sulla correttezza degli operatori e sull'adeguato finanziamento delle singole operazioni.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    consobsavonaconsob presidenza
    i più visti
    in evidenza
    Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

    Spettacoli

    Hunziker-Trussardi: è finita
    “Dopo 10 anni ci separiamo”


    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.