A- A+
Economia
Da UniCredit 24,7 milioni in project finance per l'innovazione in Megamark

Con una operazione di project financing da 24,7milioni di euro UniCredit supporta l’innovazione in chiave sostenibile del Gruppo Megamark di Trani, realtà della distribuzione moderna leader nel Mezzogiorno con oltre 500 supermercati presenti in Puglia, Campania, Calabria,  Basilicata e Molise. L’operazione, finanziata da UniCredit, ha visto inoltre l’ingresso della multiutility E3E Spa, attiva nel settore fotovoltaico, con una quota del 51% nella new-co X Te Srl, costituita dal Gruppo Megamark per sviluppare l’operazione avvalendosi del supporto di un investitore specializzato. Il finanziamento consentirà al gruppo pugliese di procedere al restyling e all’efficientamento energeticodi sedici punti vendita, a cura delgeneral contractor Energy Efficiency Epc Srl. 

Il progetto, denominato MegaFree, prevede il miglioramento dell’efficienza energetica dei supermercati tramite l’utilizzo di tecnologie “top of the market” per la catena del freddo, la climatizzazione, l’illuminazione, i sistemi elettrici e di automazione e controllo del funzionamento energetico dei singoli store, che consentirà un dimezzamento di consumi e costi energetici rispetto alle tecnologie tradizionali. L’azienda prevede di conseguire un risparmio energetico di circa 4,85 GWh/anno equivalenti ad una riduzione di circa 907 tep/a di energia primaria e di circa 2.400 tonnellate/anno di CO₂. 

Il Gruppo Megamark, pioniere nel Sud Italia dello sviluppo commerciale attraverso il franchising sin dalla metà degli anni ’80,è associato dal 1996 a Selex, una delle più importanti centrali di acquisto italiane con una quota di mercato del 10,5%. Al Gruppo Megamark, che nel 2019 ha registrato vendite alle casse per 1,7 miliardi di euro occupando oltre 5.500 addetti, fanno capo le insegne A&O, dok, Famila e Sole 365

Questa operazione di finanziamento-afferma Andrea Casini, Co-ceo Commercial banking Italy di UniCredit- conferma il ruolo della banca nello sviluppo delle più dinamiche realtà imprenditoriali dei territori. L’operazione risponde inoltre appieno al nostro impegno sul tema della sostenibilità, che è parte integrante del Dna del Gruppo e ed è pienamente integrata nel nostro processo decisionale. Megamark è un esempio di azienda che, anche grazie a una gestione manageriale attenta all’innovazione e ai temi green, è riuscita a conquistare negli anni una posizione di leadership nel suo segmento di mercato, e siamo orgogliosi di poterla sostenere in questo percorso”. 

“L’idea di poter dare una svolta green in sintonia con l’Europa -sottolinea Giovanni Pomarico, presidente del Gruppo Megamark- ci inorgoglisce. Lasciare alle future generazioni il pianeta che noi abbiamo trovato anni addietro è la sfida che giorno dopo giorno istituzioni, imprese e cittadini dovrebbero perseguire. Grazie al sostegno di UniCredit vogliamo concludere questo progetto,che ha visto il contributo anche dell’Università La Sapienza di Roma/Studio Santi,entro i prossimi mesi; al momento siamo già intervenuti su 6 punti vendita dei 16 previstie seguiranno altri progetti per rendere la nostra attività il più sostenibile possibile”.

 

Commenti
    Tags:
    negozitranisupermercatibanca
    i più visti
    in evidenza
    Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

    Disastro Juventus

    Peggior partenza dal 1961-62
    Col Milan Allegri sbaglia i cambi


    casa, immobiliare
    motori
    Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

    Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.