A- A+
Economia
Dieselgate, fermato il ceo di Audi Rupert Stadler
Foto LaPresse

L'amministratore delegato di Audi, Rupert Stadler, e' stato fermato dalle autorita' tedesche nell'ambito dell'inchiesta sul 'dieselgate', lo scandalo sulla falsificazione delle emissioni di vetture munite di motore diesel. Lo riferisce la procura tedesca.

Stadler e' accusato di frode, dichiarazioni false e omissioni. La Procura lo ha arrstato per il timore che possa falsificare le prove.

All'inizio di giugno l'agenzia federale dell'auto aveva ordinato il richiamo di 60.000 Audi A6 e A7 dopo la scoperta di dispositivi "illeciti" che falsificavano i livelli di emisione si strada. A fine maggio gli inquirenti avevano ordinato delle perquisizioni sui luoghi di lavoro e nei domicili dei sospettati.

Stadler e' il ceo di Audi dal 2007 e nel 2010 e' entrato a far parte del cda di VW. E' il settimo top manager del gruppo ad essere stato arrestato da quando e' scoppiato il Dieselgate, 3 anni fa. VW non si e' limitata a difenderlo ma l'anno scorso ha esteso di altri 5 anni il suo contratto e ha ampliato le sue responsabilita'. Lui ha sempre sostenuto di non sapere nulla delle scandalo.

Tags:
dieselgateaudirupert stadler
Loading...
i più visti
in evidenza
A luglio è boom di tradimenti L'88% degli italiani trasgredisce

Costume

A luglio è boom di tradimenti
L'88% degli italiani trasgredisce


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Un video per scoprire a 360º la nuova Formentor

Un video per scoprire a 360º la nuova Formentor

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.