A- A+
Economia
Donnarumma, nodo liquidazione: il precedente di Del Fante da Terna a Poste

Il manager, giustamente, chiede analogo trattamento. E non è disposto a fare sconti perché sa di essere stato umiliato. Gli addetti ai lavori chiosano che l’eccessiva esposizione mediatica gli avrebbe nuociuto: Donnarumma parlava già da amministratore delegato in pectore di Enel e ha fatto drizzare le antenne della comunità finanziaria, che ha voluto vederci più chiaro e ha dato un parere quantomeno tiepido.

LEGGI ANCHE: Poste, Eni, Terna, Enel e Leonardo: gli stipendi monstre dei manager. Le cifre

Nei piani alti di una grande azienda si è addirittura creata una storiella che esemplifica bene che cosa sia successo al manager: è la metafora del corridoio. Il potere va inteso come un lungo insieme di uffici, uno di fronte all’altro. Capita che qualcuno che ne occupa uno ne veda un altro più grande, più luminoso, più bello. Così decide di lasciare la propria stanza con le proprie cose e di incamminarsi verso l’ufficio che si è scelto. Ma quando si arriva davanti alla porta l’amara sorpresa: la scrivania è già occupata. Allora, precipitosamente, si torna nella propria stanza abbandonata troppo in fretta. E qui la doccia gelata: è anch’essa occupata.

Questa parabola chiarisce benissimo come siano state intese le mosse di Donnarumma: troppo affrettate e, per questo, insufficienti a trovare la collocazione ambita. Ma la certezza è che a breve si troverà un altro posto per lui. Non è detto che sia un ufficio più bello di quello di Terna. Ma un posto di prestigio un manager come lui lo merita, eccome.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cdpstefano donnarumma





in evidenza
Anna Falchi-Andrea Crippa: finita Lei ha un nuovo amore misterioso

Relazione durata sei mesi

Anna Falchi-Andrea Crippa: finita
Lei ha un nuovo amore misterioso


motori
Ferrari Trionfa alla 24 Ore di Le Mans 2024

Ferrari Trionfa alla 24 Ore di Le Mans 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.