A- A+
Economia
Fmi: "In Italia 20 anni per tornare ai livelli pre-crisi"

Il tasso di disoccupazione in Italia restera' alto nel medio termine e ci vorranno 20 anni per tornare ai livelli pre-crisi. E' quanto si legge nel rapporto sull'Eurozona del Fondo monetario Internazionale. Il tasso di disoccupazione, spiega l'Fmi, "e' atteso rimanere piu' alto che durante la crisi in Italia, e ai livello del periodo di crisi in Francia nel medio termine". Il Fondo prevede invece un calo del tasso di disoccupazione in Spagna che rimarra' comunque sopra il 15%. Secondo le previsioni dell'Fmi, senza "una significativa ripresa della crescita", la Spagna impieghera' quasi 10 anni, mentre Italia e Portogallo quasi 20 anni, per ridurre il tasso di disoccupazione ai livelli pre-crisi.

L'alto tasso di disoccupazione giovanile nell'Eurozona potrebbe danneggiare il potenziale del capitale umano e dar luogo a una 'lost generation'. E' quanto si legge in una rapporto del Fondo monetario internazionale. "Nonostante i recenti miglioramenti - sottolinea il Fondo - il tasso di disoccupazione rimane sopra l'11% nell'area euro e vicino al 25% in Grecia e Spagna. La quota di disoccupazione di lungo termine continua ad aumentare, accrescendo i rischi di un'erosione delle capacita'".

Tags:
fmi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.