A- A+
Economia
Francia, Macron apre ai gilet gialli: bonus e meno tasse sul lavoro

Macron accoglie le richieste dei gilet gialli e, in un discorso registrato alla nazione, annuncia una serie di misure fiscali shock, che saranno attive già dal 2019, volte a placare la collera dei manifestanti, aumentando il reddito disponibile e il potere d'acquisto della classe media francese e dei ceti più disagiati. Il numero uno dell'Eliseo risponde così a chi lo accusa di essere al servizio dell'élite e non del popolo. "La mia legittimità deriva da voi francesi, non dalle lobby".

Decretando "uno stato di emergenza economica e sociale", il presidente francese ha fatto sapere che il salario minimo sarà aumentato di 100 euro, che il lavoro straordinario non verrà tassato e che verrà bloccato il prelievo sulle pensioni inferiori ai 2.000 euro.  

Promettendo anche consultazioni sul territorio, a livello locale, Macron ha fatto sapere di essere orientato a chiedere alle aziende "che saranno in grado di farlo" il versamento "di un bonus di fine anno ai dipendenti, bonus che sarà esentasse, già dal 2019" e ha inoltre intenzione di sedersi ad un tavolo con le grandi aziende che saranno chiamate a "contribuire allo sforzo. Devono pagare le tasse in Francia". "Le riunirò e prenderò le decisioni la prossima settimana", ha annunciato.  

Rispetto all'Isf, la cosiddetta tassa sui ricchi, "non ci sarà alcun ritiro".  "Ritornare indietro ci indebolirebbe" ha aggiunto il presidente, ribadendo la sua volonta' di combattere l'evasione fiscale e "porre fine a vantaggi indebiti" e controllare meglio la spesa pubblica. 

L'ultimo tentativo di compromesso che aveva lanciato, il 27 novembre, era stato vano. In quell'occasione il presidente transalpino aveva fatto una piccola concessione sulle accise "modulate" sul prezzo del greggio. Come si sa, non era servito a fermare la protesta. E nei giorni seguenti non è bastato neppure l'annuncio di abolire gli aumenti contestati su accise e su tariffe di elettricità e gas.

"Mi rendo conto di aver fatto male ad alcuni francesi con le mie dichiarazioni", ha detto guardando fisso in camera. "Attraversando questa crisi - ha aggiunto - riconcilieremo i francesi". "La mia unica preoccupazione siete voi, la mia unica preoccupazione è la Francia". 

 

Commenti
    Tags:
    franciadiscorso emmanuel macrongilet jaunes
    Loading...
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico

    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.