A- A+
Economia
Gli istituti e il nodo crediti dubbi: Intesa rilancia l'idea bad bank

Intesa SanPaolo sta lavorando alla realizzazione di una bad bank interna per isolare i crediti dubbi deteriorati, che nel nel terzo trimestre ha toccato i 55 miliardi lordi e i 30,8 miliardi netti. Sarebbe il primo caso in Italia, dove da tempo si parla di bad bank senza però che alcun istituto abbia fatto il grande passo. Fino a ora.

Intesa, per ora, tace. Ma il Ceo Carlo Messina e il presidente Giovanni Bazoli potrebbero discutere la mossa con gli azionisti in occasione della presentazione del piano strategico, il 28 marzo. La notizia rilancerà il dibattito sull'adozione di una bad bank italiana, sul modello già varato da Irlanda e Spagna. Palazzo Koch e Fmi hanno ne hanno escluso la necessita, ma non sono pochi gli analisti che pensano il contrario.

A essere considerate più vulnerabili non sono i giganti Intesa e Unicredit, che dovrebbero superare senza patemi gli stress test della Bce, ma gli istituti medio-piccoli. Le sofferenze lorde delle banche italiane hanno toccato i 150 miliardi di euro e sono salite del 22% rispetto a un anno fa. Ma se l'ipotesi bad bank nazionale pare lontana, più simile al caso intesa è quello della soluzione interna scelto da Rbs.

In attesa di conferme, gli analisti promuovono l'ipotesi. Secondo Mediobanca Securities, l'istituzione di una bad bank interna "innescherebbe un'ulteriore azione di pulizia" e si mette in scia alle previsioni di Intermonte, secondo il quale Intesa sarà la prima banca italiana a vendere una porzione importante del proprio portafoglio crediti dubbi.

Tags:
bad bankintesabanche
i più visti
in evidenza
Meteo, fresco? È solo un’illusione Torna l'inferno. Ecco quando

Meteo

Meteo, fresco? È solo un’illusione
Torna l'inferno. Ecco quando


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.