A- A+
Economia
Namirial, la fintech Made in Italy che punta alla Silicon Valley
Namirial, la fintech italiana con sede a Senigallia che cresce nei mercati esteri ed approda nella Silicon Valley.

Namirial, la fintech Made in Italy che punta alla Silicon Valley : dalle Marche all'espansione nei mercati nternazionali

 

Namirial, realtà fintech di Senigallia che crea soluzioni software a supporto di consumatori, imprese, governi e istituzioni finanziarie,è una realtà italiana di eccellenza tecnologica, i cui servizi digitali sono già alla base delle attività di istituti bancari italiani come Unicredit e Intesa Sanpaolo. La società nasce da un'intuizione di Enrico Giacomelli e Claudio Gabellini, che lanciano nel 2000 una start up specializzata in servizi informatici. In pochi anni intravedono le opportunità in ambiti come quelli delle soluzioni digitali di certification authority, email certificate, archiviazioni digitali e firme elettroniche. Innovazione e ricerca premiano negli anni con i risultati di fatturato, che passa dai 18 milioni del 2014 ai quasi 50 milioni della fine dello scorso anno, così come il numero dei dipendenti che sale a 350 a fine 2017.

 

 

Namirial, la fintech Made in Italy che punta alla Silicon Valley : il piano di crescita e l'arrivo a San Francisco primo polo d'innovazione tecnologica al mondo

 

Servizi come la firma digitale senza installazione di software ma con la generazione di password istantanee, o la piattaforma di business con riconoscimento biometrico dell’utente per video chat e transazioni sicure, si caratterizzano per la semplicità, sicurezza e velocità nelle transazioni, a cui sono seguite lo sviluppo dei servizi bancari digitali, stanno diventando temi sempre piu' centrali nel settore Fintech. Un piano di crescita, quello di Namirial, che passa dal Brasile, dove la nuova filiale di San Paolo segue da vicino i servizi digitali finanziari per un gigante nel mondo delle banche come la spagnola Santander, leader in Sudamerica, e in California, per raccogliere le sfide del primo polo tecnologico al mondo,la Silicon Valley. Da ultimo la notizia dell’apertura di una sede in Germania a Stoccarda dove le attività legate alla firma digitale stanno aumentando significativamente con clienti del calibro di Allianz. Servizi come la firma digitale senza installazione di software ma con la generazione di password istantanee, o la piattaforma di business con riconoscimento biometrico dell’utente per video chat e transazioni sicure, si caratterizzano per la semplicità, sicurezza e velocità nelle transazioni, a cui sono seguite lo sviluppo dei servizi bancari digitali.

 

 

Tags:
namirialservizi digitalifintechsilicon valley

i più visti

casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.