Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Intesa Sanpaolo, analisi industrie: export al 50% sul fatturato totale

Intesa Sanpaolo, presentato con Prometeia il Rapporto Analisi dei Settori Industriali: cruciale l'export, supererà la soglia del 50% sul totale del fatturato

Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Prometeia, Società di Consulenza e Analisi Economica, ha presentato oggi il 103° Rapporto Analisi dei Settori Industriali. Dal titolo "L'Industria italiana e le sfide di medio periodo, tra vincoli demografici e rafforzamento competitivo", il rapporto ha delineato i diversi aspetti che incidono sull'attuale andamento dei settori industriali e le previsioni al 2027.

L’industria manifatturiera italiana, si legge nel rapporto, dovrebbe chiudere il 2023 con un livello di fatturato stabile a prezzi costanti (+0,4% tendenziale), consolidando i significativi progressi del biennio precedente (+9,1% la crescita media annua nel 2021-22). Il fatturato a prezzi correnti, in crescita tendenziale dell’1%, potrà superare i 1170 miliardi di euro a fine anno, 260 miliardi di euro in più rispetto al 2019.

In prospettiva, la distensione del contesto operativo interno e internazionale, grazie anche al rientro dell’inflazione, che rappresenta una sfida per imprese e famiglie, ha spiegato Gregorio De Felice, Chief Economist e Responsabile Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, permetterà al manifatturiero italiano di tornare a crescere a ritmi più vivaci di quelli degli ultimi decenni (1,3% medio annuo nel 2024-27 a prezzi costanti e 2% a prezzi correnti).

Appare cruciale il contributo dell’export, che nel 2023, per la prima volta, supererà la soglia del 50% sul totale del fatturato. Questo, è fortemente legato alla capacità delle aziende italiane di fornire nicchie di grande qualità, rispetto a mercati molto più grandi ma di qualità più bassa. Con ciò, l’avanzo commerciale continuerà a crescere verso un nuovo record, superando i 110 miliardi di euro nel 2027.

L'intervista di affaritaliani.it a Gregorio De Felice, Chief Economist e Responsabile Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo

 

Abbiamo parlato dei diversi aspetti emersi dal rapporto presentato da Intesa Sanpaolo e Prometeia con Gregorio De Felice, Chief Economist e Responsabile Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, che spiega: "L'industria italiana ha registrato progressi molto forti negli ultimi dieci anni, spostandosi su prodotti di qualità medio-alta, che possiamo osservare nella propensione a esportare. Quest'anno per la prima volta nella storia più del 50% di quanto produciamo in Italia, verrà venduto all'estero".

Iscriviti alla newsletter




Gli Scatti d’Affari

Snam, rigassificatore di Ravenna: confermata l’apertura nel 2025

Gli Scatti d’Affari

Fineco: stanziati € 600 mila per la Fondazione Teatro Petruzzelli

Gli Scatti d’Affari

PizzAut: presentato a Milano CityLife il progetto ‘PizzAutoBus’

Gli Scatti d’Affari

SBAM, Cellini e Biova Project lanciano la birra prodotta dagli scarti di caffè

Gli Scatti d’Affari

Assodigit: volge al termine l’evento dedicato all'innovazione e al networking

Gli Scatti d’Affari

Fastweb presenta NeXXt AI Factory: il primo supercomputer NVIDIA DGX SuperPOD

Gli Scatti d’Affari

Premio Navarro-Valls assegnato a Lina Tombolato Doris e Nicolò Govoni

Gli Scatti d’Affari

Stati Generali dell'AI: Regione Lombardia pronta a stanziare 100 milioni

Gli Scatti d’Affari

Comune di Noci: il progetto “Io sono Pietra” per valorizzare il territorio

Gli Scatti d’Affari

Scalapay: aperto il nuovo headquarter a Milano

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie

Home

Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie


motori
Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.