A- A+
Economia
Novartis acquista divisione oncologia Gsk. Pfizer punta a AstraZeneca

La compagnia farmaceutica svizzera Novartis ha rilevato la divisione oncologica di GlaxoSmithKline per 14,5 miliardi di dollari. L'azienda elvetica ha poi ceduto alla concorrente britannica le proprie attivita' nel settore dei vaccini, esclusi gli antinfluenzali, per 7,1 miliardi di dollari piu' le royalty.

In un'operazione separata, Novartis ha infine ceduto la propria unita' veterinaria a Eli Lilly per 5,4 miliardi di dollari.

Secondo Joe Jimenez, ad di Novartis, le operazioni "migliorano la robustezza finanziaria della compagnia e dovrebbero aumentare i nostri tassi di crescita e margini nell'immediato".

Intanto, il colosso farmaceutico americano Pfizer ha allo studio un'offerta da 60 miliardi di sterline (101 miliardi di dollari) per la rivale britannica AstraZeneca: lo rivela il quotidiano inglese Sunday Times, che cita fonti industriali e di banche di investimento secondo cui vi sono stati contatti informali per l'accordo ma che non vi sono tavoli aperti attualmente poiche' Astrazeneca, secondo gruppo farmaceutico britannico, ha respinto la proposta. Entrambe le societa' non hanno voluto commentare l'indiscrezione. AstraZeneca ha una valutazione di mercato di circa 80 miliardi di dollari, mentre Pfizer e' valutata intorno a 193 miliardi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
astrazenecanovartispfizergsk
i più visti
in evidenza
Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

Scatti d'Affari

Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte


casa, immobiliare
motori
Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.