A- A+
Economia
Pensioni, le news dopo Legge stabilità 2017. Riforma pensioni, APE, RITA

Pensioni, tutte le news dopo Legge stabilità 2017. Riforma pensioni, APE, RITA. Le ultime


La riforma della previdenza varata dal governo Monti cinque anni fa ha messo i conti previdenziali in sicurezza, ma ha costruito un sistema rigido, caratterizzato da un innalzamento dei requisiti minimi per andare in pensione e poche "vie di fuga" per smettere di lavorare prima del previsto. La legge di bilancio 2017 prova a introdurre un po' di flessibilita' in quel sistema, senza incidere troppo sui conti.


PENSIONI, APE, RITA, PENSIONI PRECOCI, PENSIONI LAVORI USURATI
 

Le novita' includono il nuovo cumulo contributivo, i ritocchi della normativa per lavoratori precoci e "usurati", ma soprattutto l'Ape e la Rita, cioe' l'anticipo pensionistico finanziato con un prestito o la previdenza complementare, che, nelle previsioni del governo, dovrebbero essere utilizzate da quasi 650mila persone tra quest'anno e il prossimo per smettere di lavorare fino a 43 mesi prima di raggiungere la pensione di vecchiaia. Tutte queste novita', nonche' le regole "base" del sistema previdenziale italiano, previdenza complementare inclusa, sono illustrate e spiegate, grazie anche a numerose tabelle, grafiche ed esempi nella guida "Le nuove pensioni", abbinata al Sole 24 Ore.


Pensioni: Tar, su bonus Poletti competente Corte conti


Per valutare la legittimita' del cosiddetto 'Bonus Poletti' (erogato dopo la sentenza della Corte Costituzionale sul blocco dell'indicizzazione delle Pensioni deciso dal governo Monti, nel periodo in cui l'Italia era a rischio default) la competenza spetta al giudice contabile o al giudice ordinario. L'ha deciso il Tar del Lazio con una sentenza pubblicata per un maxi-ricorso proposto dal Codacons e da 4.183 pensionati italiani. Col ricorso si contestava una "circolare" e un successivo "messaggio" con i quali l'Inps ha fornito istruzioni applicative sul decreto legge con il quale il governo ha dichiarato l'intento di dare attuazione alla sentenza della Consulta. Il Tar ha accolto l'eccezione di difetto di giurisdizione del giudice amministrativo formulata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, incardinandosi la giurisdizione in capo al giudice contabile e al giudice civile.

Pensione anticipata, cosa cambia. Riforma pensioni, RITA, APE: news


Pensioni, riforma pensioni, uscita anticipa: sei possibilità per chi vule usufruirne in questo 2017. Svetta l'ormai noto Ape: Ape volontaria, Ape aziendale e Ape sociale. Quindi ecco l'anticipo per i lavoratori precoci, l'anticipo per i lavoratori con periodi di attività usuranti, l'ottava salvaguardia-esodati, l'ampliamento (seppur limitato) dell'Opzione donna, il cumulo gratuito dei versamenti effettuati in diverse gestioni.


PENSIONI, APE PER GLI ASPIRANTI PENSIONATI


Il focus sarà tutto sulla sperimentazione dell'Ape, l'anticipo finanziario a garanzia pensionistica che sarà disponibile da mese di maggio. E' uno strumento che assume i connotati di prestito-ponte verso la pensione per i tanti lavoratori con i requisiti anagrafici e contributivi che hanno esaurito gli ammortizzatori sociali disponibili (dal 2017 non ci sarà più la mobilità). L'ape però è anche un'opportunità per chi, con un posto di lavoro sicuro, decidesse di approfittare di questa forma flessibile di anticipo con finanziamento bancario. Per capirci potrebbe sostituire le scelte di chi, con i medesimi requisiti, avrebbe potuto scegliere quest'anno il part-time agevolato e ora invece ha sul tavolo anche l'alternativa dell'Ape volontaria. Quanti aspiranti pensionati saranno sedotti dall'Ape? Vedremo...


APE ANCORA DA VARARE I DECRETI: PENSIONI E RIFORMA PENSIONI, ANSIA APE


L'Ape ha ancora una gran mole di lavoro da svolgere nella sua attuazione. Il Governo deve varare tre decreti del presidente del Consiglio e tre decreti ministeriali per rednere effettivo l'Ape. E in precedenza dovrà stipulare accordi quadro con Abi, Ania e Inps. Insomma una serie di atti amministrativi che vanno chiusi in poche settimane per dare modo alla macchina di mettersi in movimento. I contenuti di questi decreti? Va definita la modulistica (modello di domanda dell'Ape, quello per la domanda dell'assicurazione), il regolamento per l'estinzione anticipata del prestito, la definizione dell'entità minima e massima di anticipo richiedibile, fino alla regolamentazione del Fondo di Garanzia. Bisogna anche defnire i criteri per la richiesta di accesso all'Ape, i flussi di informazioni e risorse tra Inps, banche e assicurazioni e il tipo di comunicazioni periodiche che dovranno essere garantite ai pensionandi.


APE, PENSIONI ANTICIPATE: ECCO LA PLATEA DEI POTENZIALI PENSIONATI DELLA RIFORMA PENSIONI


Le pensioni anticipate possono attirare una platea potenziale di 350-400mila lavoratori, secondo stime governative, che scendono a 100-110mila se si considerano le misure che prevedono nuova spesa e delle quali non fa parte l'Ape volontaria, finanziata per via bancaria e poi rimborsata nei primi venti anni di pensionamento.

 

Tags:
pensione anticipatariforma pensioniritaapeape pensioniape riforma pensioniriforma pensioni apepensioni aperita apeape ritapensioni newsriforma pensioni newspensioni 2017riforma pensioni 2017riforma pensioni 2017 newspensioni 2017 news
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

i più visti
in evidenza
Messico 1970, la partita del secolo Quando l'Italia attaccò e vinse

Il rigoletto

Messico 1970, la partita del secolo
Quando l'Italia attaccò e vinse


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Kia, a settembre svela la nuova gamma Stonic

Kia, a settembre svela la nuova gamma Stonic


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.