A- A+
Economia
ryanair 500

La Ryanair dovrà pagare una sanzione di 400mila euro per le scorrette modalità di rappresentazione ai consumatori del prezzo dei biglietti aerei. La sanzione è stata decisa dall'Antitrust per reiterata inottemperanza a una delibera dell'Autorità. Secondo l'Antitrust Ryanair a partire dal 1 dicembre 2012, data in cui avrebbe dovuto modificare definitivamente le modalita' di rappresentazione ai consumatori del prezzo dei biglietti aerei offerti, tenendo fede all'impegno preso nel corso del precedente procedimento della stessa Authority.

Dal dicembre 2012, fino al 7 febbraio 2013, quando ha finalmente rimosso i profili di scorrettezza contestati, l'aviolinea low cost, secondo l'Antitrus, "non ha rispettato gli impegni presi". "In particolare, in quell'arco temporale - spiega l'Autorità - la società ha introdotto un nuovo supplemento, denominato "Tassa carta di credito", richiesto al termine del processo di prenotazione on line di un volo in caso di pagamento con numerose carte di credito (Ryanair Mastercard, Ryanair Visa, Voucher prepagato 3V Visa, Master Card e Visa), di importo pari al 2% del prezzo del servizio di trasporto selezionato dal consumatore, incrementando cosi' la tariffa inizialmente proposta. Al contrario il prezzo dei biglietti per il trasporto aereo deve essere chiaramente ed integralmente indicato, sin dal primo contatto con il consumatore, in modo da rendere immediatamente percepibile l'esborso finale". La stessa Authority fa poi presente che "i principali concorrenti di Ryanair, grazie all'azione dell'Autorita', hanno peraltro recepito tale principio lo scorso anno.

Tags:
ryanaircompagnia aereacartadi credito

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.