A- A+
Economia
Retribuzioni contrattuali in aumento dello 0,2% ad aprile

In aumento le retribuzioni contrattuali: ad aprile, segnala l'Istat, hanno fatto registrare un incremento dello 0,2% rispetto al mese precedente e dell'1,2% nei confronti di aprile 2014. Complessivamente, nei primi quattro mesi del 2015 la retribuzione oraria media è cresciuta dell'1,1% rispetto al corrispondente periodo del 2014. L'inflazione di aprile ha fatto segnare un +0,2% su base mensile, ma su base annua è calata dello 0,1%: evidente la crescita delle retribuzioni, se rapportate dunque alla dinamica dei prezzi annua.
 
Tornando ai dati sugli stipendi, l'Istat segnala che hanno fatto registrare un incremento tendenziale dell'1,6% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della Pubblica amministrazione, interessati dai noti blocchi. I settori che ad aprile presentano gli incrementi tendenziali maggiori sono: energia e petroli (3,0%), gomma, plastica e lavorazione minerali non metalliferi (2,8%) e metalmeccanica (2,7%). Si registrano variazioni nulle in tutti i comparti della pubblica amministrazione.
 
Alla fine del mese scorso, la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo è del 41,8% nel totale dell'economia e del 24,8% nel settore privato. L'attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è in media di 49,1 mesi per l'insieme dei dipendenti e di 31,6 mesi per quelli del settore privato.

Tags:
salari

in evidenza
Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!


casa, immobiliare
motori
 Nuova Porsche 911 GT3 RS, nata per stupire

 Nuova Porsche 911 GT3 RS, nata per stupire

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.