A- A+
Economia
Sistema Moda Italia: accordo con Banca Intesa, 500 mln a sostegno delle Pmi

Patto per promuovere la crescita delle aziende del settore tessile-moda. Il gruppo Intesa Sanpaolo e Sistema Moda Italia, la Confindustria del settore tessile-moda, hanno siglato un nuovo accordo che punta a sostenere la penetrazione commerciale delle imprese del settore sui mercati esteri. Il patto, che rafforza una precedente intesa triennale, prevede tra l'altro un plafond di 500 milioni di finanziamenti per lo sviluppo di progetti di internazionalizzazione delle aziende del settore.

Intesa fornirà inoltre servizi di consulenza specialistica attraverso la propria presenza in oltre 40 paesi e metterà a disposizione delle imprese associate a Sistema Moda Italia strumenti come Tech Marketplace, la piattaforma digitale che promuove l'interazione tra start up e imprese, favorendo l'incontro tra domanda e offerta di innovazione tecnologica; l'accesso esclusivo a Opportunity Network, la piattaforma digitale realizzata per la condivisione di opportunita' di partnership ed export a livello globale, ed Expo Business Matching, lo strumento web-based che favorisce occasioni di incontro tra le imprese italiane ed estere in occasione di Expo 2015.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
modabanca intesa
i più visti
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi


casa, immobiliare
motori
Ford sottoscrive l'appello all’U.E. per vendere solo veicoli 100% elettrici

Ford sottoscrive l'appello all’U.E. per vendere solo veicoli 100% elettrici

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.