A- A+
Economia

Moritz Erhardt era uno stagista di 21 anni. E' morto di super-lavoro, dopo aver lavorato per tre giorni di fila. Una tragedia. Ma non un episodio isolato. Come testimonia Andre Spicer, professore di finanza della Cass Business School di Londra, nella City i tour de force sono una prassi.

“Le nottate di lavoro sono un rito di passaggio che mostra a che punto uno stagista sia disposto a spingersi oltre ogni limite ragionevole al lavoro. Gli stagisti vogliono emulare individui quasi eroici che lavorano giorno e notte per lunghi periodi”.

londra bus ibrido 1

Un rito che la morte dello stagista di Bank of America ha fatto emergere. "La cultura delle ore lavorative estreme nel mondo delle banche d’affari - afferma Spicer - è definita 'extreme hours culture'. Passare la quasi totalità della propria giornata in ufficio è un fenomeno che serve soprattutto a dimostrare il proprio impegno, e non tanto a occuparsi concretamente di dossier e compiti pratici".

Le vere ragioni, quindi, non sarebbero lavorative, ma "culturali. Lavorare tante ore è una pratica normale in molte grosse compagnie, ma spesso viene esasperata dagli stagisti stessi". Nessuna forzatura diretta (ma semmai indotta) da parte delle banche. Il problema è (anche) un altro: "Le grosse società - prosegue Spicer - dovrebbero chiedersi quanto in realtà sia produttivo e sano lavorare troppe ore. Se le imprese di grandi dimensioni vogliono dare un’immagine sostenibile e attraente ai propri collaboratori, bisogna assolutamente che lavorino su questa cultura delle ore estreme".

MUORE A 21 ANNI DI IPER-LAVORO

Incredibile tragedia dell'iper-lavoro a Londra: il 21enne Moritz Erhardt (studente tedesco che stava facendo un tirocinio nella sede britannica di Bank of America) è stato trovato morto nella sua stanza.

Secondo il racconto dei suoi colleghi, nei tre giorni precedenti aveva lavorato per ben 21 ore di fila al giorno, dalle 9 alle sei di mattina. Solo i tanti caffè l'avevano tenuto sveglio. Alla fine del suo stage mancavano solo 7 giorni.

"Siamo profondamente scioccati e rattristati dalla notizia della morte di Moritz Erhardt," ha detto Bank of America in una nota.

Pare che Moritz Erhardt fosse affetto da epilessia. Ma le circostanze della morte restano ancora da chiarire.

 

Tags:
banchestagelondracity
i più visti
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi


casa, immobiliare
motori
Ford sottoscrive l'appello all’U.E. per vendere solo veicoli 100% elettrici

Ford sottoscrive l'appello all’U.E. per vendere solo veicoli 100% elettrici

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.