A- A+
Economia
Violazione di brevetto, Peugeot dovrà risarcire Piaggio per 1 milione di euro

Contraffazione del brevetto Piaggio Mp3, ricorso inammissibile per la Cassazione. Peuogeot dovrà risarcire il marchio italiano per 1 milione di euro

La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso di Peugeot Motocycles e Peugeot Motocycles Italia confermando quindi la sentenza del Tribunale di Milano in merito all'effettiva contraffazione di un brevetto del Piaggio Mp3. Lo comunica in una nota il gruppo di Pontedera

Come scrive l’Ansa, il brevetto riguarda, nello specifico, il controllo del sistema che consente a un veicolo a tre ruote di inclinarsi di lato come una motocicletta tradizionale, un sistema antirollio.

LEGGI ANCHE: Acc, batterie troppo costose. Ecco perché è saltata la giga-factory di Termoli

Passa dunque in giudicato la precedente sentenza resa dalla Corte di Appello di Milano ed è quindi "accertata in via definitiva la violazione della frazione italiana del brevetto europeo di Piaggio, l'inibitoria, nei confronti di Peugeot Motocycles Italia, sul territorio italiano dell'importazione, esportazione, commercializzazione e pubblicizzazione (anche attraverso internet) del Peugeot Metropolis, nonché la sussistenza del diritto di Piaggio a ottenere il risarcimento del danno subito".

Con successiva sentenza, per la quale pendono ancora i termini di ricorso in cassazione, la Corte di Appello di Milano ha quantificato l'entità del danno che Peugeot Motocycles Italia dovrà risarcire a Piaggio per effetto dell'accertata contraffazione, in oltre 1 milione di euro.






in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


motori
Alpine A290: la rivoluzione elettrica delle Hot Hatch

Alpine A290: la rivoluzione elettrica delle Hot Hatch

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.