A- A+
Spettacoli
"Le donne di Modena" del 1990 di Baccini nel mirino delle femministe: sessista

Baccini accusato di sessismo: "Tutta colpa del politically correct"

Francesco Baccini è finito nel mirino delle femministe. Il cantante è stato contestato ad un evento a Sondrio da una 20enne che gli ha gridato "sessista". Poco prima di esibirsi con il brano del 1990, "Le donne di Modena", l’artista ha scherzato. "Questa canzone oggi sarebbe accusata di sessismo".

Nemmeno a farlo apposta, la polemica è partita immediatamente. Lo ha raccontato lo stesso Baccini sui social network. "Prima di cantare la canzone vengo raggiunto sul palco da una ragazza che mi accusa di sessismo". Queste le parti del testo incriminate: "Le donne di Modena hanno le ossa grandi – Le donne di Modena hanno larghi i fianchi – Le donne di Modena accettano un invito – E non è il caso di essere il marito”.

"Ho tentato - si sfoga Baccini - di farle capire che è una canzone ironica in cui prendo proprio in giro il gallismo italico, ma lei immobile come un robot continuava a ripetere la stessa frase senza nemmeno fare il tentativo di capire", ha continuato Baccini sui social.

"Questo è il frutto di quel maledetto politically correct che sta cancellando la libertà di parola e di pensiero, uccidendo qualsiasi possibilità di avere un senso critico e analizzare le parole e il contesto in cui vengono dette".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
francesco baccini





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


motori
Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.