A- A+
Spettacoli
Ligabue, "Luci d'America": ecco il video del singolo
LUCIANO LIGABUE (foto di Ray Tarantino)

Ligabue, "Luci d'America": ecco il video del singolo

Online il video di “LUCI D’AMERICA”, nuovo brano di Ligabue, prodotto da Federico Nardelli, che anticipa il dodicesimo disco d’inediti in uscita a marzo (Zoo Aperto/F&P Music Hub/Warner Music) e che sarà presentato live in estate durante il tour negli stadi.

Il video, scritto e diretto da Marco Salom, è stato girato in California. Il deserto lunare di Pinnacles, l’area disperata e malfamata di Skid Raw, le luci scintillanti di Hollywood, la ghost town di Trona, l’oceano di Malibu, una suggestiva foresta bruciata: sono solo alcune delle locations attraverso le quali si sviluppa il racconto.

Come America e Africa, citate nel testo del brano, sono due luoghi concettualmente agli antipodi, il video mostra due diversi modi di posare lo sguardo sulle cose.

Una visione ora reale ora filtrata degli interpreti evidenzia contraddizioni e differenze che caratterizzano l’essere umano, l’amore, la natura e nello specifico l'America. Ligabue e i protagonisti del video si proiettano in una California ora bellissima e luccicante, ora desolata e infinita, lasciando in sospeso tra ciò che è reale e ciò che viene percepito.

LIGABUE LUCI D’AMERICA. Sinossi del video

Il video racconta, attraverso una personale reinterpretazione della realtà virtuale, le contraddizioni e le differenze che caratterizzano l’essere umano, l’amore, la natura e più che mai l’America.

Il testo del brano cita l’America e l’Africa, due luoghi geograficamente e concettualmente agli antipodi, così come, il punto di vista personale sulle cose, cambia diametralmente la percezione delle stesse.

Ligabue e i nostri protagonisti, si proiettano in una California bellissima, desolata, luccicante e infinita. Vedono luoghi diversi da quelli in cui si trovano e vivono anche proiezioni di loro stessi diverse dalla realtà.

Il deserto lunare di Pinnacles , l’area disperata e malfamata di Skid Raw, le luci scintillanti di Hollywood , la ghost town di Trona, l’oceano di Malibu, una suggestiva foresta bruciata: sono solo alcune delle locations attraverso le quali si sviluppa il racconto.

Nel cast anche l’artista australiana Maya McClean, ballerina che dal 2006, con la sorella gemella, ha affiancato e coreografato le performance di Prince.

Marco Salom

Regista e produttore, ha collaborato con i più importanti artisti del panorama italiano, tra gli altri

Jovanotti, Elisa, Negramaro, Tiziano Ferro, Skin. La collaborazione con Luciano Ligabue ha generato diversi riconoscimenti, Il Premio Videoclip Italiano (miglior video) con “Ci sei sempre stata” ed il premio Mediastar per “Il mio pensiero”. Ha diretto il docufilm “Ligabue Campovolo il film 3D”, distribuito nel 2011 da Medusa in 385 sale cinematografiche e, ancora ad oggi, il più alto incasso al box office in Italia per un film musicale.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ligabueluci d'americaliguabue nuovo singololiguabue nuovo album
    in evidenza
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi

    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, Hannibal e un maggio bollente: fino a 51 gradi. Previsioni

    Meteo, Hannibal e un maggio bollente: fino a 51 gradi. Previsioni


    casa, immobiliare
    motori
    Incentivi auto 2022: Stellantis guida la transizione zero emissioni in Italia

    Incentivi auto 2022: Stellantis guida la transizione zero emissioni in Italia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.