A- A+
Spettacoli
Lisa Marie Presley è morta a 54 anni: addio all'unica figlia di Elvis
Lisa Marie Presley (Lapresse)

Lisa Marie Presley è morta: stroncata da un infarto a 54 anni

Lisa Marie Presley è morta a 54 anni. "È con grande dolore che devo condividere la devastante notizia che la mia cara figlia Lisa Marie è morta", ha confermato la madre Priscilla Presley in una dichiarazione al sito web People. Ieri mattina la cantante, figlia della leggenda del rock 'n' roll Elvis Presley, era stata trovata priva di sensi nel suo letto dalla domestica e poi dall'ex marito, Danny Keough che viveva con lei, quindi ricoverata in ospedale per un attacco di cuore. La cantante era stata ricoverata in condizioni critiche e le era stato indotto il coma. La madre Priscilla aveva chiesto ai social media di starle vicino "nelle loro preghiere".

Lisa Marie Presley è morta: era ai Golden Globes per il film Elvis pochi giorni fa

Come ha scritto TMZ, la Lisa Marie Presley è stata soccorsa e assistita dai paramedici nella sua casa di Calabasas, in California, ieri mattina, dopo aver avuto un attacco cardiaco. Prima di essere trasferita, i medici specialisti sono riusciti a ripristinare il polso della cantante e, una volta arrivata in ospedale, la sua vita è stata assistita con un pacemaker. Questa settimana, la figlia della star del rock and roll è stata al gala dei Golden Globes con la madre, Priscilla Presley, che accompagnava l'attore Austin Butler, uno dei premiati della serata per l'interpetazione del 're del rock and roll' in 'Elvis', il film di Baz Luhrmann. Lisa Marie Presley era l'unica figlia dell'iconico cantante e madre di quattro figli, tra cui l'attrice e regista americana Riley Keough. La Presley ha seguito le orme del padre e nel 2003 ha pubblicato il suo primo album, "To Whom it May Concern", a cui sono seguite altre due produzioni, ma non ha più pubblicato un nuovo album dal 2012.

Lisa Marie Presley, l'eredità di Elvis e i matrimoni con Nicolas Cage e Michael Jackson

Lisa Marie Presley era l'unica figlia di Elvis e fino al 2005 controllava la Elvis Presley Enterprises, poi ha venduto la maggior parte delle sue azioni a una società di private equity. Ha mantenuto però il controllo di Graceland, la proprietà di Memphis, Tennessee, dove il padre è stato trovato privo di sensi nell'agosto del 1977, prima di essere portato in ospedale dove è morto, come si legge nel certificato del medico legale, per un attacco di cuore. Gli esami tossicologici sul corpo del padre hanno rivelato alti livelli di droga nell'organismo della leggenda del rock and roll. Lisa Marie Presley ha pubblicato tre album durante la sua carriera ed è la madre dell'attrice Riley Keough, protagonista di "Mad Max: Fury Road". Oltre che con Danny Keough, da cui ha divorziato nel 1994, è stata sposata anche con Nicolas Cage, Michael Jackson e l'attore-cantautore Michael Lockwood.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elvis presleylisa marie presley





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


motori
Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.