A- A+
Spettacoli
Masterchef, FederFauna: "Difendiamo Cracco dagli animalisti perchè..."

FederFauna scende in campo al fianco di Carlo Cracco dopo le polemiche delle scorse ore. "Masterchef e' una bellissima trasmissione, che valorizza le produzioni italiane, compresi i piccioni. Si apprende dai media che lo chef Carlo Cracco, nota star della trasmissione televisiva Masterchef, sarebbe stato denunciato da alcuni animalisti per aver cucinato in diretta tv un piccione, a loro dire, animale selvatico e quindi protetto", fanno sapere.

La notizia non e' sfuggita a FederFauna, Confederazione  Sindacale degli  Allevatori, Commercianti e Detentori  di  Animali, che tra i propri iscritti annovera anche allevatori di piccioni. "FederFauna precisa quindi che il piccione non è un animale selvatico (lo è invece il colombaccio), ma un animale allevato con passione anche in Italia. Carlo Cracco percio', secondo la Confederazione, non ha commesso alcun reato, anzi, ha contribuito e contribuisce assieme ai suoi colleghi ad ogni puntata della trasmissione, a valorizzare le produzioni italiane animali e vegetali, base delle loro prelibate preparazioni".

FederFauna "ritiene quindi che la denuncia degli animalisti sia solo una strategia per avere visibilita', mezzo infallibile per poi chiedere donazioni, ma che mai portera' ad un procedimento giudiziario. Tuttavia, nella denegata ipotesi che cio' possa avvenire, offre pubblicamente allo chef Cracco l'assistenza dei propri legali".

Tags:
federfaunacraccoanimalisti
in evidenza
Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"

tweet invecchiati male

Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"


in vetrina
Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs

Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs


motori
La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.