A- A+
Spettacoli
Musica, dopo Castrocaro Daniele Barsotti si confessa ad Affaritaliani.it
Daniele Barsotti ph Arianna Bianchi Coop scultori Carrara

Daniele Barsotti, reduce dal successo ottenuto a Castrocaro dove si è aggiudicato il premio SIAE, si racconta sottovoce, con la sensibilità che lo caratterizza. Quel bambino timido che col canto riusciva a superare le sue timidezze, ora sa di aver realizzato parte dei suoi sogni. Interprete e compositore mette l'anima e il suo vissuto in ogni brano, affidando alla sua bella voce il compito di condividerla affinché possa essere dono.

 

Sei una persona molto schiva e discreta, hai trovato in questo percorso artistico il modo di comunicare?

È vero fin da bambino "fare e costruire" oggetti è stato il mio modo per comunicare e ogni forma di arte ha costituito per me il modo per mettermi in relazione, per farmi apprezzare.

Col tempo, frequentando la parrocchia, ho imparato a cantare scoprendo in me un dono inatteso.

Una forma d'arte è diventata anche il mio mestiere: dalle mie mani nascono abiti sartoriali, come vedi non sono cambiato molto!

 

Quando sali sul palco ti trasformi: cosa succede?

Succede qualcosa di magico: mi trasformo, divento pienamente me stesso; è come se la musica mi strappasse di dosso tutte le paure e mi mostrasse per quello che sono nel profondo. Pensa che ascoltandomi, quasi stento a riconoscermi!

 

Quando torni al tuo paese di origine, cosa dicono di te?

In paese ero il più piccolo e i miei vicini di casa, proprio per la mia attitudine, mi chiamavano "artista"; ancora oggi questo è l'appellativo affettuoso con cui mi salutano, mostrandomi così tutta la ammirazione nel seguire i miei successi.

 

Quando hai capito che la musica sarebbe diventato il tuo mestiere?

Nel 2016 l'incontro col mio attuale produttore Giovanni Balduini, mi ha cambiato la vita: lui ha creduto in me, ha visto ciò che avevo dentro ed era, in qualche modo, ancora inespresso. Mi ha aiutato a mettere a fuoco il mio percorso guidandomi e sostenendomi con professionalità: per me un vero maestro di vita. Con lui mi sento di affrontare questo cammino con determinazione e mettendomi completamente in gioco.

 

Come vivi le tue giornate?

Lavoro molto, passo otto ore in sartoria e poi dedico due o tre ore alla musica. Quindi sicuramente con tanta disciplina ed impegno, che sono necessari se si vuole raggiungere gli obiettivi prefissati.

 

Castrocaro è stato un grande successo con il brano " Inevitabile ", come lo hai vissuto?

Da bambino guardavo in TV quella manifestazione e sognavo di essere la, quando mi sono trovato sul palco a Castrocaro non ero solo: con me c'era quel Daniele bambino ed il suo sogno finalmente realizzato. Una gioia davvero grande, a questo proposito colgo l'occasione di sottolineare che il premio SIAE ricevuto è condiviso con Giovanni Balduini e gli autori Stefano La Mendola, Chiara Nikita Masini e Orazio Fonte perché senza di loro non sarebbe stato possibile.

 

Quale compito affidi alla tua musica?

Vorrei potesse arrivare a quante più persone possibile: essere di aiuto a chi vive nella solitudine, a chi attraversa un momento difficile. La musica è stata per me fondamentale, quando la vita mi ha messo alla prova, mi ha condotto per mano: voglio pensare che possa essere un messaggero di pace, che mi permetta di andare incontro all'altro chiunque esso sia.

Commenti
    Tags:
    daniela barsotticastrocaroinevitabile
    Loading...
    in evidenza
    Locatelli show: Italia agli ottavi Rimpianto Milan e assalto Juve

    Euro2020, Svizzera travolta

    Locatelli show: Italia agli ottavi
    Rimpianto Milan e assalto Juve

    i più visti
    in vetrina
    Caldo africano e nubifragi: ecco le zone più colpite. Meteo estremo

    Caldo africano e nubifragi: ecco le zone più colpite. Meteo estremo


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

    Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.