A- A+
Spettacoli
Nemica Amatissima: Cuccarini e Parisi, ascolti ok su Rai, ma i pubblicitari...

CUCCARINI-PARISI VOLANO CON L'AUDITEL: RAI 1 SOPRA IL 20%


Nemica Amatissima ha catturato l'attenzione di 4 milioni e 695 mila spettatori producendo uno share pari al 20,5%. Numeri positivi per il nuovo show di Rai 1 che ha portato tra gli ospiti nomi del calibro di Zucchero, Lillo&Greg e Roberto Vecchioni.


I PUBBLICITARI BOCCIANO ‘NEMICA AMATISSIMA’(RAI 1): “NOIA E NOSTALGIA PER UN PUBBLICO ‘CENTENNIAL’”. MA I ‘MILLENIALS’?

“Salvo solo Lorella Cuccarini, che malgrado tutto si è data da fare ed ha mostrato ancora una bella verve,  e quel poco che si è visto di Lillo e Greg, in una serata contenitore priva di linfa, mediamente noiosa che neppure un cast sulla carta molto forte e una scenografia da show hollywoodiano sono riusciti a fare decollare”. Questo il commento di Cesare Casiraghi, uno tra i più rappresentativi pubblicitari italiani, all’indomani di quello che era stato annunciata come una delle principali “grandi serate” Rai.

“Quello che è andato in scena ieri è stato il più tradizionale dei varietà, ma senza idee. Segno di una totale carenza nella costruzione autorale dello show” – critica il pubblicitario Casiraghi.

“Una delusione comunque annunciata – riflette Casiraghi – per chi, come noi addetti ai lavori, è ansioso e tifoso di una Rai più al passo coi tempi e con uno sguardo, peraltro proclamato ad alta voce all’inizio di stagione, maggiormente rivolto ai millenials”

“Io credo infatti– conclude il pubblicitario Casiraghi – che RAI fa bene attraverso monumenti della televisione come Pippo Baudo (80 anni), Celentano (78 anni), Mina (76 anni), Raffaella Carrà (73 anni), o le ultime Cuccarini e Heather Parisi a consolidare la sua leadership su un pubblico maturo, che potremmo definire ‘centennial’”

“Ma i millenials?” – si domanda il pubblicitario. “Ovvero, quel pubblico che Rai aveva annunciato di voler riconquistare. E, oltretutto, molto importante per noi pubblicitari e per le nostre aziende che investono in pubblicità?”

“Io credo che RAI – conclude il pubblicitario -, ora più che mai, ha ragione di essere di tutti e chi la guida deve assumersi la responsabilità di cambiare, dare spazio e ‘grandi serate’ ai tanti talenti che ha in seno e che hanno tutti i numeri per, uso un vocabolo che solo a pronunciarlo sa di naftalina,  ‘ammodernarla’”.
 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
nemica amatissimacuccarini parisinemica amatissima rai 1cuccarini parisi rai 1
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.