A- A+
Spettacoli
Sky e Discovery rilanciano sui canali 8 e 9: guerra a La7 e Mediaset

La partita degli ascolti e dei ricavi pubblicitari in tv? Si gioca sui tasti del telecomando. In particolare il canale 8 e 9 del digitale terrestre stanno cambiando gli equilibri televisivi negli ultimi mesi. Se un tempo era LA7 a chiudere la fila delle grandi network nazionali (per l’appunto sul tasto numero 7) ora non è più così. Le ‘vecchie’ Mtv e Dejaay Tv hanno cambiato pelle, sia nel brand che nei contenuti. Affilando pericolosamente le armi. Urbano Cairo è avvisato, ma in fondo questa guerra può allargarsi nel medio periodo, arrivando a togliere pubblico persino a Rai e Mediaset. Scenari che molti addetti ai lavori stanno prendendo seriamente in considerazione.

Ecco dunque farsi minacciosa la presenza di TV8 (sulle ceneri di Mtv Italia), una vera e propria rete gratuita del colosso pay Sky (che già conta su Cielo e SkyTg24). Le modifiche del logo erano iniziate già a metà settembre 2015 (quando per l’appunto spuntò il numero 8) e il 18 febbraio 2016 la “M” si è fatta da parte. Ma dietro al cambio di brand ci sono programmi molto concreti. Intanto Sky ha scelto di trasmettere la nuova stagione di una delle sue produzioni più importanti, «Italia’s Got Talent» proprio su Tv8 (si parte il 16 marzo).

E poi c’è il calcio, un piatto che non può mancare sulle tavole degli italiani. Ecco dunque che vengono programmati alcuni match di Europa League. Una scelta che sta dando frutti molto interessanti. Un esempio? Il secondo tempo di Lazio-Galatasaray è stato visto da 1.272.000 spettatori con il 5,02%). Senza dimenticare le grandi dirette: dalla finale di «X Factor» dello scorso dicembre alla recente Notte degli Oscar che ha visto i trionfi di Leonardo Di Caprio ed Ennio Morricone per l'Italia. Il 18 aprile sarà quindi la volta dei David di Donatello. Non basta? Dal lunedì al venerdì alle 13 va in onda «Cheaters - Tradimenti», con Roberto Farnesi che racconta storie di coppie. Senza dimenticare le “Squadre da incubo” (sulla scia del fortunato format Cucine da incubo inaugurato in passato da Gordon Ramsey) con Gianluca Vialli.

Fronte Nove-Deejay. Anche in questo caso le strategie sono ambiziose. Dietro, come noto, c’è il gruppo Discovery, già schierato in chiaro con Real Time, Dmax, Giallo, Focus, K2 e Frisbee. L’unico vero ricordo del vecchio canale è il cult radio-televisivo «Deejay chiama Italia» condotto ogni giorno alle 10 da Linus e Nicola Savino in diretta dagli studi di Milano. Il colpo della nuova rete sta invece per arrivare proprio in questo mese di marzo con «Cucine da incubo» condotto da Antonino Cannavacciuolo (reduce da Masterchef) trasmesso sino ad ora da Fox Life e da Cielo.

Lo sport? A settembre andò in onda l’attesa diretta della finale tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci agli Us Open di tennis. E poi ci sono i match della nazionale italiana nel Sei Nazioni di rugby. Detto delle repliche della striscia giornalieria di Amici, c'è spazio pure per la sperimentazione dei format. Uno è stato il preserale «Tadà» sugli Anni 60 e l’altro «Undressed»: in cui due sconosciuti si spogliano e fanno conoscenza su un letto per mezz’ora.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
skydiscoveryla7mediaset
in evidenza
Hunziker- Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

Spettacoli

Hunziker- Trussardi: è finita
“Dopo 10 anni ci separiamo”

i più visti
in vetrina
Fuga dalla Omicron: gli italiani scelgono Maldive, USA, Dubai, Mauritius e...

Fuga dalla Omicron: gli italiani scelgono Maldive, USA, Dubai, Mauritius e...


casa, immobiliare
motori
Citroën AMI ha ispirato la creatività dello stilista italiano Massimo Alba

Citroën AMI ha ispirato la creatività dello stilista italiano Massimo Alba


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.