A- A+
Sport
Enzo Bearzot, Paolo Rossi e gli altri eroi: il film sul mundial di Spagna '82
Paolo Rossi, Claudio Gentile ed Enzo Bearzot

"Il viaggio degli Eroi" al cinema per tre giorni, con la voce di Marco Giallini

Il prossimo 11 luglio ricorreranno i 40 anni dal successo dell’Italia al mitico Mundial di Spagna. Ancora oggi, nonostante il bis del mondiale 2006 e il successo all’Europeo 2021, è quella la vittoria azzurra che più fa palpitare i cuori di chi ha avuto la fortuna di viverla. Sono molte le motivazioni per questa infinita mozione degli affetti: la nostalgia per un calcio più romantico, ovviamente, ma anche fattori extrasportivi che ne fecero un passaggio fondamentale per la vita del Paese.

Nel 1982 ci furono la liberazione del generale americano James Lee Dozier, rapito l’anno prima dalle BR, l’omicidio di Pio La Torre, segretario siciliano del Pci, quello del Generale Dalla Chiesa e la fine del governo di Giovanni Spadolini, primo laico a Palazzo Chigi. Protagonista aggiunto di quel mundial fu il presidente della Repubblica Sandro Pertini, scatenato in tribuna al Santiago Bernabeu nell’esultare in faccia al Re di Spagna e al cancelliere tedesco, mentre l’Italia stendeva per 3-1 la Germania Ovest.

Un successo che fece da trampolino anche per l’economia del Paese, che entrò in un nuovo boom negli anni Ottanta. Un’impresa storica, celebrata dal film-documentario “Il viaggio degli Eroi”, diretto da Manlio Castagna e con Marco Giallini nei panni del narratore. Vi si ripercorre la cavalcata verso il successo del c.t. Enzo Bearzot, partito tra critiche feroci e tornato in Patria da conquistatore. Sarà in 100 cinema sul territorio nazionale lunedì 20, martedì 21 e mercoledi 22 giugno, per il giusto tributo al leggendario “Vecio”, scomparso nel 2010. E’ mancato anche il suo vice di allora, Cesare Maldini, papà di Paolo, ma che fine hanno fatto gli altri eroi di Spagna? Scopriamolo insieme, nell’ordine del numero di maglia che vestivano in quella indimenticabile estate di quarant’anni fa:

Che fine hanno fatto gli eroi di Spagna ‘82 – 40 anni dopo:

1-Dino Zoff. Classe ’42, già in Spagna era il più anziano della squadra con i suoi 40 anni. Il capitano degli azzurri, benché taciturno, fu costretto a improvvisarsi anche portavoce, quando la squadra entrò in silenzio stampa per protesta contro le feroci critiche dei giornalisti. Dopo una carriera da allenatore, è diventato presidente della Lazio e da tempo si sta godendo una meritata pensione.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    enzo bearzotmarco giallinimarco tardellimundialpaolo rossispagna '82




    in evidenza
    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

    Europee/ L'idea di Lancini

    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
    C'è la casella Stop utero in affitto

    
    in vetrina
    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


    motori
    Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

    Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.