A- A+
Esteri
Bruxelles, marcia indietro di Salah: ora vuole collaborare
Attentato a Parigi: Salah Abdeslam ora vuole collaborare con le autorità francesi

Marcia indietro di Salah Abdeslam: il terrorista vuole collaborare con le autorita' francesi, rompendo cosi' il silenzio assunto dopo gli attentati di Bruxelles. Lo ha riferito il suo avvocato, Cedric Moisse, mentre si attende la visita del procuratore alla prigione di Bruges dove Abdeslam e' detenuto dal giorno della sua cattura a Molenbeek, a Bruxelles, il 18 marzo scorso.

Il decimo uomo delle stragi di Parigi aveva inizialmente cominciato a collaborare con gli inquirenti, rispondendo a domande nel corso di tre interrogatori avvenuti il 19 marzo, tutti incentrati sulla strage di Parigi, ma aveva smesso dopo gli attentati di Bruxelles. Dopo le esplosioni nella capitale belga, la procura era finita al centro delle polemiche per non aver domandato ad Abdeslam di possibili attacchi imminenti a Bruxelles di cui l'intelligence aveva avuto notizia.

Tags:
attentati parigisalah abdeslam attentati parigisalah collabora
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.