A- A+
Esteri
"L'Isis sta usando armi chimiche". Rivelazione choc dagli Stati Uniti


Le autorità degli Stati Uniti sono sempre più convinte che i jihadisti dello Stato islamico stanno facendo uso di armi chimiche in Iraq e Siria. Gli Usa hanno individuato almeno quattro occasioni in cui i terroristi hanno utilizzato agenti chimici del gas mostarda, in forma di polvere. Secondo gli esperti americani, l'Isis avrebbe una cellula dedicata alla costruzione di questo tipo di armi. "Stanno usando gas mostarda. Sappiamo che lo stanno facendo", ha confermato una fonte citata dalla Bbc.

Secondo la stessa fonte, il mostarda sarebbe utilizzato in forma di polvere e contenuto in esplosivi tradizionali come proiettili di mortaio. "Abbiamo visto che l'hanno utilizzato in almeno quattro distinte occasioni su entrambi i lati del confine, in Iraq e in Siria", ha sottolineato una fonte. La convinzione degli apparati di intelligence occidentali è che i jihadisti stanno costruendo da soli questo tipo di arma. "Pensiamo che abbiano attivato una piccola cellula per le armi chimiche", ha spiegato un funzionario.

Tags:
chimichearmiisis
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.