A- A+
Esteri
Cina, un mercato in crescita: le strategie di successo per le imprese italiane

Il mercato cinese sta dimostrando una resilienza ed una capacità di ripresa oltre le aspettative. Nell’ultimo trimestre il colosso asiatico ha registrato infatti un rimbalzo del PIL del + 4,9%, in assoluta controtendenza con i mercati occidentali, con prospettive per il 2021 ancora più positive.

In conseguenza della crescita economica della Cina su scala globale – secondo quanto si legge nel Rapporto annuale “Cina 2020” del Centro Studi per l’Impresa della Fondazione Italia Cina (CeSIF) – le relazioni economiche italo-cinesi avranno un ruolo di sempre maggiore importanza nel prossimo futuro. Gli elementi in gioco sono molteplici e riguardano le relazioni commerciali, gli investimenti italiani in Cina e gli investimenti cinesi in Italia.

Per quanto riguarda le relazioni commerciali, oltre a ragionare sui valori dell’interscambio e sull’evoluzione della bilancia commerciale, è opportuno, in un’ottica di lungo periodo osservare l’andamento delle quote italiane nelle principali voci di esportazioni verso la Cina. Una tale analisi permette di comprendere se si stiano raccogliendo tutte le opportunità presenti, tenendo conto che la Cina rappresenta ancora la nona destinazione per l’export italiano con una quota del 2,7%.

E se la Cina resta un mercato promettente a cui guardare, altrettanto lo è il nostro Paese per la Cina: a fine 2019 risultavano direttamente presenti in Italia attraverso almeno un’impresa partecipata 405 gruppi cinesi, di cui 270 cinesi e 135 con sede principale a Hong Kong. Le imprese italiane partecipate da tali gruppi sono in tutto 760 e la loro occupazione è di poco superiore a 43.700 unità, con un giro d’affari di oltre 25,2 miliardi di euro.

La Cina non è più la "grande fabbrica" del mondo. Il cambiamento nelle relazioni commerciali sarà molto profondo, poiché il governo sta spingendo lo sviluppo del mercato interno investendo in quei settori che contano oggi e nel prossimo futuro: consumi rivolti alla crescente classe media, mobilità, tecnologie avanzate, big data e intelligenza artificiale, energia e infrastrutture. Con una strategia mirata anche le imprese italiane possono cogliere grandi opportunità in questi settori in Cina.

Di questo si è discusso nel corso dell’incontro intitolato “CHINESE TALK: Hints for a successful strategy in a changing scenario”, promosso dalla Fondazione Italia Cina, con il contributo di Porsche Consulting, nel quale sono state affrontate tematiche e suggerimenti per una strategia di successo in uno scenario in continua evoluzione.

Filippo Fasulo, CeSIF Director Fondazione Italia Cina, ha dichiarato: «Con la pandemia in corso, Pechino ha ripreso e accelerato alcune delle tendenze già in atto. In particolare, l’attenzione è rivolta al potenziamento della dimensione interna dell’economia – innovazione della produzione e consumi – per ridurre la dipendenza dall’esterno in un contesto di incertezza globale».
In questo contesto socio-economico in mutazione, le aziende devono adottare nuovi approcci: le vecchie strategie, come trovare un buon distributore in Cina, magari in joint venture, non sono la strada per sviluppare uno dei mercati più importanti per il prossimo decennio.

Josef Nierling, Amministratore Delegato di Porsche Consulting in Italia: «Ogni azienda italiana dovrebbe avere un capitolo della propria strategia 2030 dedicato alla Cina. Per aver successo in un mercato sempre più sofisticato e che punta al consumo interno bisogna avere un approccio “local for local”, sviluppando e proponendo in Cina i nostri più innovativi prodotti.»

Ad esempio, Porsche ha scelto proprio questo mercato per lanciare una piattaforma di intelligenza artificiale che è in grado di prevedere quali configurazioni di auto sono più attrattive per il cliente, con l‘obiettivo di avere disponibili in concessionario dei prodotti più in linea con i gusti locali.
L’evento, tenutosi in formato digitale, ha visto la partecipazione di oltre 180 manager ed imprenditori, tra le principali realtà italiane e internazionali e ha permesso lo scambio di opinioni, suggerimenti e storie di business direttamente dalla viva voce di chi, in quei settori, sta contribuendo a delineare alcune tra le principali strategie per gareggiare nel mercato in più rapida crescita del mondo.

Porsche Consulting GmbH è una società tedesca leader nella consulenza operativa e strategica, consociata del produttore di auto sportive Dr. Ing. H.C. F. Porsche AG di Stoccarda. Seguendo il principio di "visione strategica. implementazione intelligente", i suoi consulenti supportano i leader del settore in temi di strategia, innovazione, miglioramento delle prestazioni e sostenibilità. La rete globale di 12 uffici di Porsche Consulting serve clienti nei settori della mobilità, dei beni industriali, dei beni di consumo e dei servizi finanziari.

La Fondazione Italia Cina è un’organizzazione no profit che supporta istituzioni e imprese con l’obiettivo di promuovere gli scambi economici, politici e culturali tra Italia e Cina. Lavora per creare un migliore contesto economico per le imprese italiane che operano con la Cina e un ambiente più ricettivo per le imprese cinesi in Italia. Fornisce informazioni e analisi sulla Cina attraverso il Centro Studi CeSIF e forma studenti e professionisti con i corsi della Scuola di Formazione Permanente.

Loading...
Commenti
    Tags:
    cinaitaliafondazione italia cinaimpresaaziendemercato cinese
    Loading...
    in evidenza
    Governo, nuova mossa di Renzi: "Provamo a dì che scherzavamo?"

    La crisi vissuta con ironia

    Governo, nuova mossa di Renzi:
    "Provamo a dì che scherzavamo?"

    i più visti
    in vetrina
    Jennifer Lopez struccata, lezione agli haters. "Botox? No, questa è la mia faccia"

    Jennifer Lopez struccata, lezione agli haters. "Botox? No, questa è la mia faccia"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Bentley lancia la nuova Bentyaga Hybrid

    Bentley lancia la nuova Bentyaga Hybrid


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.