A- A+
Esteri
Elogiò l'attentato di Londra, vive a spese del Governo

La Gran Bretagna non e' in grado di espellere l'egiziano Hani al-Sibay, un predicatore d'odio qaedista della prima ora che, tra l'altro, elogio' l'attentato del 7 luglio 2005, di cui oggi ricorre il decimo anniversario, in cui vennero massacrate 52 persone e ne vennero ferite oltre 700. Al-Sibay e' anche sospettato da Scotland Yard di aver radicalizzato diversi giovani britannici come Mohammed Emwazi, piu' noto come Jihadi Hohn, il sanguinario decapitatore ufficiale di Isis.

Non solo. Al-Sybai, che non ha mai nascosto il suo odio per l'Occidente viene mantenuto dallo spesso fin troppo generoso welfare britannico e vive, riferisce il Times, in un grande appartamento nel west end sempre a spese dei contribuenti britannici in un alloggio pubblico. Tutto perche' i suoi legali hanno dimostrato che se fosse espulso in Egitto sarebbe torturato. Subai, 54 anni, che vive a Londra dalla meta' degli anni '90, dopo essere scappato dall'Egitto in quanto membro della Jihad Islamica, il gruppo fondato dall'attuale leader di al Qaeda, il medico egiziano Ayaman al Zawahiri.

Proprio oggi il premier britannico, David Cameron, e il sindaco di Londra, Boris Johnson, hanno presieduto ad Hyde Park alla prima cerimonia in ricordo del decimo anniversario degli attentati del 7 luglio, nella capitale britannica, in cui morirono 52 persone. Cameron e Johnson hanno deposto corone di fiori dinanzi al monumento costruito nel centralissimo parco londinese in omaggio alle vittime degli attentati, che colpirono tre treni della metro e un autobus a piazza Tavistock, vicino al museo britannico.

Tags:
londraattentato di londra7 luglio 2015
in evidenza
"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!

Camila Giorgi, minigonna vertiginosa... Che foto!

"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!


in vetrina
Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es

Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es


motori
Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.