A- A+
Esteri
Migranti, la Germania fa come Salvini.E Madre Angela di Berlino?


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Sembrano passati anni (e non settimane) da quando Angela Merkel si commuoveva per la tragedia dei profughi promettendo un futuro migliore, in Germania, a chi scappava dalla guerra (siriani e non solo). Ora, dopo i tragici fatti di Colonia (e di altre città tedesche) di Capodanno, la Cancelliera ha smesso i panni di Madre Angela di Berlino (est) - nella foto la copertina ormai storica di Der Spiegel - per vestire quelli della leader intransigente. Il governo di Grande Caolizione, con i socialdemocratici dell'Spd lontani anni luce dalle posizioni buoniste del Pd di Renzi, ha scelto la strada dei rimpatri veloci per gli stranieri che commettono reati. Una svolta alla Salvini della Cancellieria, non a caso subito commentata positivamente dagli esponenti del Carroccio. Alla base della decisione di stringere le maglie da parte della Merkel c'è il crollo della Cdu nei sondaggi. Il partito della Cancelliera, sollecitato verso una maggiore rigidità dai bavaresi della Csu, ha perso ben sette punti negli ultimi mesi scendendo sotto il 35%. Tanto che l'autorevole New York Times, proprio parlando del fallimento delle politiche migratorie, dopo i fatti di San Silvestro, ha chiesto le dimissioni del capo dell'esecutivo tedesco. Il tutto con la crescita della destra dell'Afd e soprattutto del movimento di estrema destra anti-Islam Pegida, che soprattutto nell'ex DDR raccoglie sempre un numero maggiore di consensi. Considerando anche il flop della sinistra, con l'Spd ai minimi storici e in perenne lite con la Linke e i Verdi, il rischio concreto è quello di una svolta a destra della Germania. Per questo, e per tentare di arginare la flessione nei sondaggi, la Merkel è corsa ai ripari dando il via libera alle nuove misure sulle espulsioni. Il tutto però dimostra in modo chiaro il totale fallimento della strategia politica di Berlino. Prima ha ignorato per mesi il caso migranti, quando il problema sembrava solo italiano (Mare Nostrum e la tragedia di Lampedusa), poi ha impresso una svolta buonista quando dai Balcani i siriani hanno cominciato ad arrivare in massa in Germania, salvo poi ri-svoltare verso la linea dura dopo i fatti di Capodanno e sull'onda delle proteste popolari. Una capitolazione per la Cancelleria e la sua Grande Coalizione, sempre in balia degli eventi e priva di una chiara strategia di medio-lungo periodo. Forse l'anziono Helmut Kohl, che nel 1989 scoprì la "ragazza venuta dall'Est (la Merkel è infatti cresciuta nella Germania Orientale)", ha preso un granchio e non ha trovato né una statista né una leader, degna di questo titolo, del principale paese europeo. E ora, dopo il caso Grecia-Tsipras, a pagarne le conseguenze potrebbe essere l'intera Europa.

Tags:
germaniamerkel
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.