A- A+
Esteri
Israele: attentato a una sinagoga di Gerusalemme est, almeno 8 morti

Attacco terroristico a Gerusalemme Est, a Gaza si festeggia


Almeno otto persone sono rimaste uccise in un attacco armato contro una sinagoga a Gerusalemme Est e altre tre sono rimaste gravemente ferite. Il bilancio è del ministero degli Esteri israeliano su Twitter, ma sul numero dei morti ancora non c'è un dato univoco anche perchè alcuni dei feriti sono in condizioni gravissime. Il terrorista, residente a Shuafat, ha aperto il fuoco contro le persone che uscivano dalla sinagoga dopo la preghiera del venerdì sera, ed è stato poi ucciso dalle forze di sicurezza mentre tentava la fuga in auto.  

Dopo l'attacco, si sono viste scene di giubilo nella Striscia di Gaza. Il movimento islamista Hamas, che governa de facto l'enclave, ha festeggiato attraverso gli altoparlanti delle moschee, senza però rivendicare l'azione. Nell'enclave costiera si sono sentiti anche spari nell'aria mentre numerosi automobilisti suonavano il clacson gridando "Dio è grande".

La polizia israeliana ha definito l'attacco come "terrorista", termine solitamente utilizzato in Israele per qualsiasi attacco commesso da palestinesi per motivi nazionalisti, ma l'identità dell'aggressore non è stata ancora resa nota. L'attentato arriva nel mezzo di un'escalation del conflitto israelo-palestinese. Oggi Israele ha bombardato la Striscia di Gaza come rappresaglia per il lancio di diversi razzi dall'enclave costiera, il giorno dopo che dieci palestinesi erano rimasti uccisi in Cisgiordania, nove dei quali durante un raid delle truppe nel campo profughi di Jenin. 


Terrorismo a Gerusalemme: polemiche sulla reazione, condanna degli USA

Il terrorista è arrivato in auto e ha aperto il fuoco sui fedeli e sui passanti. L'uomo che ha sparato è poi fuggito verso il quartiere palestinese di Beit Hanina, a circa un chilometro di distanza, dove ha incontrato gli agenti che erano stati chiamati. Ma uno degli addetti alla sinagoga ha denunciato che la polizia è arrivata in ritardo, almeno 20 minuti dopo le chiamate: non ha creduto a chi telefonato e ha pensato che il rumore provenisse da spari in aria provenienti dai vicini quartieri di Gerusalemme Est. Il premier Benjamin Netanyahu sta ricevendo aggiornamenti sull'accaduto e farà una valutazione sul da farsi più tardi. Sul posto è arrivato invece il ministro della sicurezza nazionale Itamar Ben-Gvir. La polizia sta perlustrando la zona alla ricerca di altri terroristi. (AGI

Gli Stati Uniti hanno condannato lo "spaventoso" attacco terroristico a una sinagoga di Gerusalemme, in cui sono morti almeno 7 israeliani oltre all'attentatore. Lo ha detto il vice portavoce del Dipartimento di Stato americano Vedant Patel. Patel ha aggiunto che l'amministrazione Biden è in contatto con le controparti israeliane e che non dovrebbero esserci cambiamenti nella programmata visita del segretario di Stato Antony Blinken in Israele la prossima settimana. 
    
    
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gerusalemmeisraeleterrorismo





in evidenza
Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

Europee/ L'idea di Lancini

Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
C'è la casella Stop utero in affitto


in vetrina
Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


motori
Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.