A- A+
Esteri

Con l'86% dei voti scrutinati, tre partiti filo occidentali sono in testa con il 44% circa alle elezioni legislative svoltesi domenica 30 novembre in Moldova, contro il 40% circa dei due partiti di opposizione filorussi. Spicca il boom dei socialisti, primo partito con il 22%.

Una situazione, secondo gli esperti, che rende difficile la creazione di una maggioranza. Probabile una grande coalizione tra partiti filo Unione europea e comunisti, non ostili all'integrazione con Bruxelles, ma per una revisione dell'accordo di associazione con la Ue.

Al secondo posto si piazza per ora il partito dei liberal democratici dell'ex premier Vlad Filat, con il 19%, seguito dal partito comunista guidato dall'ex presidente Vladimir Voronin, con il 17%.

Il partito democratico di Marian Lupu è al 15%, quello liberale di Mihai Ghimpu - che sostiene anche l'unificazione con la Romania e l'accesso alla Nato - è al 9%. Gli altri partiti non hanno superato al momento la sbarramento elettorale del 6%.

Il boom dei socialisti guidati da Igor Dodon, secondo gli analisti, si spiega in parte con l'ipotesi che avrebbero raccolto l'elettorato di Patria, il partito di un oligarca di origine russa escluso dal voto per presunti finanziamenti dall'estero e accreditato sino al 13% prima delle elezioni.

Tags:
moldova
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.