A- A+
Esteri
Russia, comunisti e Chiesa ortodossa: stop agli immigrati

Il mondo alla rovescia. In Italia e in Europa la sinistra e gli eredi dei comunisti sono i primi a parlare di integrazione e di porte aperte agli immigrati. Ma là dove il comunismo è nato e ha governato per 70 anni le cose vanno esattamente nel senso opposto. In Russia il ruolo che in Italia gioca la Lega di Matteo Salvini è affidato agli eredi del Pcus e dell'Unione Sovietica. Il deputato comunista Valery Rashkin ha proposto l’introduzione di visti per i cittadini centroasiatici "lavoratori a bassa qualificazione che rubano posti di lavoro ai russi". Una proposta simile è stata fatta anche da Alexey Navalny, il capo dell’opposizione “liberale” a Putin. Propaganda a buon mercato per un paese dove il 66% dei cittadini "è infastidito dalla presenza di stranieri".

E non sono soltanto i comunisti in Russia a chiedere uno stop all'immigrazione, come dimenticare d'altronde che i Paesi dell'Est del socialismo reale fino all'89 avevano confini ermetici e controlli severissimi alla dogana. La Chiesa ortodossa russa, a differenza di quella cattolica guidata da Papa Francesco, non si prodiga affatto nell’accoglienza dei migranti e anzi spesso soffia sul fuoco del nazionalismo grande russo. Fino a pochi anni fa la destra neofascista e xenofoba ha avuto mano libera per incursioni e pogrom nei mercati contro gli immigrati, ma il governo di Putin ha da tempo cambiato atteggiamento e ha stroncato con durezza il fenomeno che rischiava di trasformare le periferie delle città russe in piccoli universi di "guerre civili a bassa intensità".

Tags:
migranti comunisti russia chiesa ortodossa
in evidenza
"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!

Camila Giorgi, minigonna vertiginosa... Che foto!

"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!


in vetrina
Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es

Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es


motori
Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.