A- A+
Esteri
Sud Africa: rapporto accusa presidenze Zuma, "commessi crimini"

Sud Africa: rapporto accusa presidenze Zuma,"commessi crimini"


Si fa sempre piu' esplosiva la situazione in Sudafrica. Dal rapporto di 355 pagine sull'inchiesta che vede coinvolto il controverso presidente Jacob Zuma, consegnato dall'agenzia anti-corruzione alla procura, sarebberoemersi "elementi che proverebbero la commissione di crimini" da parte di Zuma sul cui operato cui si raccomanda venga insediata una commissione di inchiesta entro 30 giorni. Il rapporto - che Zuma aveva inizialmente tentato di bloccare - si concentra sui presunti 'favori' ricevuti da un'influente famiglia indiana, i Gupta, giunta in Sudafrica nei primi anni '90 dove hanno costruito un impero minerario, nei trasporti, nei media e nell'hi-tech, in cambio della nomina di loro sodali in posti di governo. Accuse smentite sia dai Gupta che da Zuma. E', tra l'altro pendente, un altro ricorso di Zuma per bloccare la riapertura di 783 distinti procedimenti di corruzione, frode e riciclaggio di denaro sporco. Nell'attesa della diffusione del rapporto si erano registrati scontri davanti all'ufficio del presidente Jacob Zuma a Pretoria. Gli attivisti del partito dei Combattenti per la Liberta' Economica (Eff) di Julius Malema hanno cercato di penetrare nell'edificio, chiedendo le dimissioni del capo di Stato, mentre migliaia di persone facevano lo stesso in una marcia di protesta per le strade della capitale amministrativa.


Sudafrica: Zuma, dall'eredita' di Mandela agli scandali


Da quasi un decennio leader dell'African National Congress (Anc), Presidente del Paese dal 2009, il nome di Jacob Zuma e' ultimamente legato piu' a scandali finanziari che a imprese politiche, dilapidando l'eredita' morale di Nelson Mandela e il suo bacino di voti. Di seguito, alcune tappe fondamentali della sua vita e carriera.

I PRIMI PASSI NELLA LOTTA ARMATA E LA CARRIERA NELL'ANC Figlio di un poliziotto, che muore quando lui e' ancora piccolo, Zuma deve aiutare a sostenere la famiglia e non puo' andare a scuola. All'eta' di 17 anni aderisce al partito di Nelson Mandela, entrando nel 1962 a far parte dell'ala militare dell'Anc, messo fuori legge l'anno prima dalle autorita'. Nel 1963 entra nel Partito comunista sudafricano ma poco dopo viene arrestato insieme ad altri 45 sostenitori del movimento e condannato per cospirazione volta al rovesciamento del governo dell'apartheid. Insieme a Nelson Mandela e ad altri leader di primo piano, passa 10 anni in prigione a Robben Island. Alla meta' degli anni '70 si trasferisce prima in Swaziland e poi in Mozambico, dove negli anni successivi diventa il rappresentante Anc nel Paese. Nel 1987 viene espulso e lascia Maputo per Lusaka in Zambia. Una parentesi breve perche' nel 1990, con la fine della messa al bando dell'Anc, la sua carriera nel partito conosce un nuovo impulso: prima vice segretario-generale (1991-'94), poi presidente del Consiglio interno (1995-'97), fino a vice presidente per un decennio, dal 1997 al 2007, quando raggiunge la testa del movimento, sconfiggendo il rivale Thabo Mbeki. Nel 2009, dopo la vittoria dell'Anc alle elezioni, viene scelto dal Parlamento per guidare il Paese, carica che detiene tuttora

ACCUSE PER CORRUZIONE E FRODE Nel corso degli anni, Zuma e' al centro di diversi scandali per frode e corruzione, a cominciare dalla prima accusa nel 1999 in relazione a una commessa da 5 miliardi di dollari per l'acquisto di armi per conto del governo sudafricano. Le accuse vengono ritirate nel 2003 ma non gli giova la condanna a 15 anni di carcere per corruzione e frode che colpisce il suo consigliere finanziario, Schabir Shaik, i cui strascichi costano a Zuma la carica di vice presidente esecutivo. Un altro filone di inchiesta riguarda la ristrutturazione della sua villa in Nkandla, nel KwaZulu-Natal. Quelli che Zuma ha cercato di far passare come lavori necessari per rendere piu' sicura la sua abitazione natale, in linea con la carica presidenziale ricoperta, un rapporto pubblico ha stabilito fossero invece migliorie private pagate con i soldi dei contribuenti. Tra queste, la realizzazione di una piscina, di un anfiteatro e di uno spazio per il bestiame. Zuma e' stato condannato a risarcire una parte dei fondi pubblici spesi. Altro scandalo che di recente lo ha colpito riguarda i legami con la potente famiglia indiana dei Gupta, proprietaria di un impero minerario, nei trasporti, media e hi-tech, verso i quali lo si accusa di aver compiuto una serie di 'favori', concedendo loro una forte influenza sul governo, fino addirittura alla nomina di alcuni ministri. Nel rapporto dell'agenzia anti-corruzione si indicano infatti "elementi che proverebbero la commissione di crimini" da parte di Zuma, sul cui operato si raccomanda una commissione di inchiesta entro 30 giorni.

IL PROCESSO PER STUPRO E L'IGNORANZA SULL'AIDS Zuma si e' sposato 6 volte e si ritiene che abbia 21 figli. Quattro in totale le mogli, dopo che una consorte e' morta e da un'altra ha divorziato. Nel 2005 una giovane 31enne, figlia di un ex compagno d'armi di Zuma, attivista anti-Aids e lei stessa notoriamente sieropositiva, lo accusa di stupro e Zuma viene processato, nonostante la difesa sostenga che si sia trattato di sesso tra consezienti. In questo frangente, scoppia la polemica dopo che viene fuori la sua ignoranza in materia di Hiv, malattia sessualmente trasmissibile che in Sudafrica miete migliaia di vittime ogni anno. Zuma infatti racconta in aula che, dopo aver avuto sesso non protetto con la sua accusatrice, si e' fatto una doccia per evitare il contagio, mostrandosi ignorante e superficiale. Nel 2006 viene scagionato dall'accusa di violenza carnale.

Tags:
sud africazumasud africa zuma sud africamandelazuma mandela
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

i più visti
in evidenza
Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

Il rigoletto

Smart working, soft skills
Ripensare il lavoro post-Covid


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.