A- A+
Esteri
Trump, l'arte in sciopero all'Inauguration Day. Forum: cosa ne pensate?

Trump, l'arte in sciopero all'Inauguration Day


Inauguration Day per Donald Trump il 20 gennaio tra la gioia per passaggio di consegne con Barack Obama e la tensione per un clima che già si sta avvelendando contro il prossimo presidente degli Stati Uniti. L'arte infatti vuole scioperare quel giorno contro di lui. Cindy Sherman, Marilyn Minter, Richard Serra, Barbara Kruger guidano un fronte di astensione dal lavoro da parte di tutti gli operatori culturali. Non solo: si vuole anche aggiungere la chiusura di musei, gallerie, sale da concerti, teatri e scuole d’arte. Insomma l'arte è pronta a scendere in strade contro il Trump politico ancora prima che inizi la sua missione alla Casa Bianca. E non finisce qui. L’invito a scioperare è stato esteso anche alle donne per rimarcare il loro apporto al sistema economico statunitense alla luce di alcune posizioni espresse da Donald Trump durante la campagna elettorale.  Una mossa mediatica del mondo della cultura (o da una parte di esso) che accusa il nuovo presidente Usa di misoginia, omofobia, xenofobia.


I no del soprano Church e di Bocelli a cantare per Donald Trump


Il soprano gallese Charlotte Church ha annunciato su Twitter di aver rifiutato l'invito a cantare all'insediamento del "tiranno" Donald TRUMP. "Donald TRUMP, il tuo staff mi ha chiesto di cantare alla tua inaugurazione, una semplice ricerca su Internet avrebbe dimostrato come io pensi che tu sia un tiranno. Bye", ha twittato la cantante gallese, in un messaggio in cui appaiono anche quattro piccole icone di una m.... La 30enne interprete di musica classica e pop non è l'unica artista ad aver rifiutato di esibirsi alla cerimonia del 20 gennaio. In Italia aveva già detto no Andrea Bocelli. Al momento sono confermati la cantante Jackie Evancho, il corpo di ballo delle Rockettes e il coro del Mormon Tabernacle.


Il trio Il Volo e il rifiuto di cantare cerimonia insediamento Trump


No del trio "Il Volo" (Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone) a Donald Trump. Dopo la sorpresa iniziale, si sono confrontati, ci hanno riflettuto e alla fine è arrivato il rifiuto. "Abbiamo rifiutato Il suo invito perché non siamo mai stati d'accordo con le sue idee: non possiamo appoggiare un uomo che ha basato la sua ascesa politica sul populismo oltre che su atteggiamenti xenofobi e razzisti". "La musica non c'entra con la politica - continuano - come artisti abbiamo una grande eco. Non potevamo cantare per una persona con cui non condividiamo quasi niente". Negli Stati Uniti Il Volo hanno grande seguito. Il concerto del prossimo 4 marzo alla Radio City Music Hall è già «sold out» tanto che ora si prevede una nuova data.


MERYL STREEP ATTACCA, TRUMP RISPONDE: "LACCHE' DI HILLARY CLINTON"


"Se a Hollywood mandassimo via tutti quelli che non sono nati qui non ci resterebbe nulla da guardare se non il football e le arti marziali, che non sono propriamente arte", le parole di Meryl Streep ai Golden Globes. Poi, senza nominare Trump, ha ricordato di quando il magnate immobiliare durante la campagna elettorale scimmiottò un giornalista disabile. La replica di Trump: Meryl Streep è "una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood" ed "una lacchè di Hillary che ha perso grosso". "Per la centesima volta - ha ribadito in riferimento alle parole di Streep - non ho mai 'deriso' un giornalista disabile (non l'avrei mai fatto)".


FORUM: E' GIUSTO RIBELLARSI ANCORA ALLA VITTORIA DI TRUMP O BISOGNA 'ARRENDERSI' AL SUO ARRIVO ALLA CASA BIANCA? DI' LA TUA

Commenti
    Tags:
    trumparte sciopero trumptrump sciopero artistiinauguration day trumptrump inauguration day
    in evidenza
    La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

    Guarda la gallery

    La confessione di Francesca Neri
    "Sono una traditrice seriale"

    i più visti
    in vetrina
    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.