A- A+
Esteri
Trump e la "dottrina Sinatra"

Trump arriva oggi a Roma proveniente dal “filotto” Arabia Saudita - Israele e puntando al tris con l’Italia.

Significativo che la prima uscita all’estero del Presidente Usa sia stata sulla “via delle religioni”: Islam, Ebraismo e Cattolicesimo.

Poi volerà nella “capitale” laica dell’Europa e cioè Bruxelles.

Trump è stato spesso tacciato di rozzezza e superficialità ma intanto ha cominciato ad agire in maniera chiara e costruttiva: agli Usa non interessa più “esportare democrazia” dopo anni di dottrina Bush - Obama.

Interessa difendere gli Usa e il loro livello di benessere e non altro e già questo è un profondo segno di cambiamento.

Si direbbe che Trump adotti quella che i sovietici ai tempi di Gorbaciov chiamavano “dottrina Sinatra” dalla canzone “My Way” e cioè “mi faccio i fatti miei”.

Dunque sia in Arabia Saudita che in Israele Trump ha voluto ribadire le priorità e cioè gli alleati senza tante distinzioni e sottigliezze ad esempio sul rispetto dei diritti umani o per lo sviluppo della democrazia nel primo caso.

Messa così la cosa si semplifica e molto e comincia ad attuarsi un disegno programmatico più chiaro del resto in linea, almeno teoricamente, con il classico agire repubblicano al contrario dei “guerrafondai” democratici sempre pronti ad esportare qualcosa, democrazia, bombe o politically correct.

Sono 15 anni che i Presidenti Usa sono impegnati col gioco delle due carte, sciiti e sunniti, e hanno rischiato parecchio visto il quadro complesso delle alleanze e contro - alleanze.

Ora Trump dice basta e si fa i fatti suoi. Forse magari è meglio per tutti.

Tags:
trump romatrump islam
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.