A- A+
Esteri
Trump, nuova tegola: "Ha ricevuto denaro da Stati esteri"
foto Twitter

Nuova tegola per Donald Trump, gia' alle prese con le indagini sui presunti legami della sua campagna con la Russia. I procuratori del Maryland e di Washington presenteranno oggi una denuncia contro il presidente Usa per aver accettato denaro e benefici da governi stranieri attarverso il suo impero aziendale. La causa e' fondata sulla 'emoluments clause', la clausola anti-corruzione della Costituzione Usa, che vieta ai pubblici ufficiali di accettare denaro da governi stranieri senza autorizzazione del Congresso.

Oggetto della controversia il Trump International Hotel, aperto l'anno scorso a 800 metri dalla Casa Bianca affittando l'ex ufficio postale centrale. La causa, la prima intentata da enti governativi, si fonda sul fatto che Trump ha scelto di mantenere la proprieta' della sua societa' una volta diventato presidente.

Tags:
donald trumpwashington post
in evidenza
Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

Tra iperemesi e anoressia
Paura nel Regno Unito per Kate


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
Mercedes, gli show room si trasformano in point of Experience

Mercedes, gli show room si trasformano in point of Experience

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.