A- A+
Esteri
Turchia: attacco del Pkk a un commissariato: due agenti uccisi

Due poliziotti turchi sono rimasti uccisi nella regione di Adana: e il nuovo attacco e' da attribuire, secondo l'agenzia ufficiale Anatolia, alla guerriglia curda. Miliziani del Partito dei Lavoratori del Kurdistan hanno attaccato un commissariato nella citta' di Pozanti. La poliia ha risposto e nel fuoco incrociato due agenti sono rimasti uccisi. L'operazione "contro il terrore, senza distinzioni", lanciata dal governo turco, e' stata in un primo momento indirizzata verso le postazioni dell'Isis, salvo poi intensificarsi nei confronti del Pkk, con ripetuti bombardamenti al confine iracheno. E al 20 luglio, quando si e' innescato la nuova ondata di violenze, sono morti almeno 13 uomini delle forze di sicurezza turche (tra soldati e poliziotti), tre uccisi in un agguato a un convoglio militare giovedi'. La zona degli scontri e' quella sud-orientale del Paese, in particolare le provincie vicine al nord dell'Iraq, dove si sono rifugiati i combattenti del Pkk. L'attacco odierno e' pero' avvenuto piu' a ovest, in una zona frequentata anche dai turisti.

Tags:
turchiapkkpoliziotti
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.