A- A+
Esteri
Ucraina, esplosioni vicino a Zaporizhzhia. "Biden non vuole fine della guerra"
Guerra Russia-Ucraina, raid ucraino su palazzo governo a Donetsk

Guerra Russia Ucraina, la Polonia invia altri 60 carri armati a Kiev

Il premier ucraino Zelensky torna a chiedere nuove armi e nuove sanzioni ai partner occidentali contro la Russia, dopo l’attacco missilistico di ieri su Kiev. Immediata la risposta della Polonia che invierà altri 60 carri armati, oltre ai Leopard.

"Esiste la possibilità concreta che le fonti militari russe stiano deliberatamente diffondendo informazioni errate nel tentativo di far credere che l'operazione russa stia mantenendo lo slancio”, scrive in un report l’intelligence britannica. "Negli ultimi sei giorni, i commentatori russi online hanno affermato che le forze russe hanno compiuto progressi significativi, sfondando le difese ucraine in due aree: nell'Oblast di Zaporizhzhia, vicino a Orikiv, e a 100 km a est, nell'Oblast di Donetsk, vicino a Vuhledar", si legge nel report, "le unità russe hanno probabilmente condotto attacchi locali di sondaggio nei pressi di Orikiv e Vuhledar, ma è altamente improbabile che la Russia abbia effettivamente compiuto progressi sostanziali".

L'area intorno alla centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, occupata dai russi da marzo dell'anno scorso, ha registrato ancora una volta numerose esplosioni. Lo riferisce l'Aiea, ricordando che quasi quotidianamente negli ultimi giorni e settimane, il team per la sicurezza nucleare dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica presso la centrale ha segnalato eventi di questo tipo al quartier generale di Vienna. Si tratta di attivita' militari nelle vicinanze della struttura situata in prima linea nel conflitto, ha avvertito il direttore generale dell'Aiea, Rafael Mariano Grossi. Alcune esplosioni sembrano verificarsi a una certa distanza dalla piu' grande centrale nucleare d'Europa, mentre altre sembrano essere molto piu' vicine alla struttura. Mercoledi' intorno alle 10 del mattino si sono udite otto forti esplosioni che hanno fatto vibrare le finestre degli uffici dellimpianto. Altre esplosioni sono state segnalate giovedi'.

Ma Kiev deve far fronte anche alla crisi alimentare, perché le esportazioni di grano calano al minimo storico, secondo quanto riportato dal Kiev Independent, rilanciando le parole del ministero dell'Agricoltura ucraino. Il presidente americano Joe Biden sta prendendo in considerazione un viaggio in Europa il mese prossimo in concomitanza con il primo anniversario dell'invasione russa dell'Ucraina. Lo riporta la Nbc citando tre fonti informate. Sarebbero allo studio più località fra cui la Polonia. L'obiettivo - del viaggio spiegano le fonti - sarebbe quello di riaffermare la solidarietà degli Stati Uniti con il popolo ucraino mentre il conflitto entra in una nuova fase.

Il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha dichiarato che il presidente americano Joe Biden, "se vuole porre fine" al conflitto in Ucraina "può farlo molto rapidamente" perché ha "la chiave" del governo di Kiev, ma che "l'attuale capo della Casa Bianca non vuole farlo, non vuole usare questa chiave" e "al contrario, sceglie la strada per pompare ulteriormente armi in Ucraina". Lo riporta l'agenzia Interfax. Le parole di Peskov arrivano dopo che Usa e Germania hanno annunciato la loro intenzione di inviare i carri armati Abrams M1 e Leopard 2 all'Ucraina, invasa dalle truppe russe 11 mesi fa. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
guerraguerra russia ucrainarussiaucraina





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo

Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo


motori
Bentley svela la nuova Continental GT Ibrida da 782 CV

Bentley svela la nuova Continental GT Ibrida da 782 CV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.