A- A+
Esteri
Usa, Putin disse a Trump: da noi le prostitute più belle del mondo
Putin (foto Lapresse)

La Russia "ha le prostitute più belle del mondo". Così Vladimir Putin si sarebbe vantato con Donald Trump, secondo quanto emerge dalle copie degli appunti dell'ex direttore dell'Fbi James Comey pubblicati online, appunti presi nel corso di incontri e telefonate tra lo stesso Comey ed il presidente degli Stati Uniti prima del suo licenziamento il 9 maggio dello scorso anno.

I memo di Comey sono stati pubblicati online dai media americani dopo che il dipartimento di Giustizia li ha consegnati al Congresso. Negli appunti datati 8 febbraio 2017, l'ex direttore dell'Fbi scrive che Trump "parlò della cosa 'Golden shower'", il dossier sul presidente messo a punto da un ex spia dei servizi britannici, Christopher Steel, dal quale si evince che la Russia potrebbe aver avuto informazioni compromettenti raccolte durante una visita a Mosca nel 2013 dell'allora magnate riguardanti sue pratiche sessuali.

"Il presidente disse che 'la cosa delle prostitute' è una sciocchezza", scrive Comey a proposito di quel dossier, salvo poi aggiungere che Putin si vantò con lui a proposito delle prostitute russe, definendole "le più belle del mondo". L'ex direttore dell'Fbi precisa però che Trump non gli disse in che occasione il presidente russo fece quel commento.

La Russia "ha le prostitute più belle del mondo". Così Vladimir Putin si sarebbe vantato con Donald Trump, secondo quanto emerge dalle copie degli appunti dell'ex direttore dell'Fbi James Comey pubblicati online, appunti presi nel corso di incontri e telefonate tra lo stesso Comey ed il presidente degli Stati Uniti prima del suo licenziamento il 9 maggio dello scorso anno.
 

 

USA, COMEY: TRUMP AVEVA GROSSE RISERVE SU CAPACITA' FLYNN

 

Già qualche settimana prima di costringerlo a dare le dimissioni, il presidente americano Donald Trump esprimeva serie riserve sulle capacità di giudizio del suo allora consigliere per la sicurezza nazionale, Michael Flynn. Questo quanto emerge dai memorandum dell'ex direttore del Fbi James Comey appena resi pubblici. In un documento datato 28 gennaio 2017, Comey - secondo quanto riporta la Cnn - racconta che Trump biasimò Flynn per un brindisi a Theresa May e a qualcun altro che prima di lei aveva chiamato Trump per congratularsi il giorno dell'insediamento, cosa di cui però il presidente non era stato informato. Nel riferire la storia Trump puntò le dita alla testa e commentò: "Questa persona ha seri problemi di capacità di giudizio". (Ses/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 20-APR-18 09:26

Tags:
putin trumpputin trump prostitutetrump putin prostitute
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo, settimana con super anticiclone e temporali

Previsioni meteo, settimana con super anticiclone e temporali

i più visti
in evidenza
Fico mostra un lato B 'poetico' Ma la mano del fidanzato...

Belen, Diletta e... Le foto delle Vip

Fico mostra un lato B 'poetico'
Ma la mano del fidanzato...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre

Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.