A- A+
Food
Con il panettone FarinaIntera, Farine Varvello sostiene Ai.Bi.

Il dolce natalizio di Farine Varvello ha un contenuto di fibre solubili superiore del 30% rispetto a un impasto con farina integrale e un gusto intatto. Parte dell’incasso sarà devoluta ai progetti di Ai.Bi. – Amici dei bambini, per adottare il futuro dei  minori in grave difficoltà familiare.

 

Natale, tempo di panettoni, ma anche di… preoccupazioni per la linea. Da oggi, tuttavia, il dolce più amato dagli italiani per le feste natalizie si potrà consumare senza troppi problemi, grazie al panettone con Farina Intera® di Farine Varvello. Un brevetto esclusivo, sviluppato grazie a una collaborazione con l’Università di Bologna, che consente agli impasti di avere un contenuto di fibre solubili (Arabinoxilani) superiore del 30% rispetto alla farina integrale, conservando inoltre l’aspetto e il gusto della farina di tipo “0”.

 

Oltre a fare bene all’organismo e alla linea, però, il panettone Farina Intera® farà bene anche al… cuore. Farine Varvello infatti, da sempre attenta, oltre che alla ricerca dell’eccellenza, anche alle tematiche sociali, sostiene  Ai.Bi. – Amici dei Bambini, con il progetto “Per un Natale solidale”. Una quota degli incassi derivanti dalle vendite dei panettoni, sia attraverso i canali di distribuzione tradizionale, sia attraverso i canali di vendita benefica di Ai.Bi., sarà devoluto in beneficienza per i progetti dell’associazione che si occupa di minori in grave difficoltà familiare, principale ente accreditato per le adozioni internazionali.

Il panettone è disponibile sull’e-commerce di Farine Varvello: www.shopfarinaintera.com  e presso il temporary shop benefico di Ai.Bi. , aperto dal 18 al 23 dicembre in via Tortona, 32 a Milano.

 

“La farina integrale – spiega Filippo Varvello, AD di Farine Varvello -  è, sempre più spesso, sinonimo di salute. Sono tuttavia frequenti i casi di irritabilità del colon legati al consumo di cibi integrali. E poi il colore scuro tipico di queste farine e dei preparati che la contengono, sono spesso mal accettati da molti consumatori, per esempio i bambini, che continuano a preferire le farine raffinate. Ecco perché Farina Intera® è stata pensata per superare questi problemi. La partnership con Ai.Bi. ci consente, in aggiunta, di portare sulle tavole dei consumatori un prodotto che è buono e che fa doppiamente bene, un regalo, oltre che per se stessi, anche per i tanti bimbi sostenuti dall’associazione”.

 

“Siamo grati a Farine Varvello – commenta il presidente di Ai.Bi. – Amici dei Bambini, Marco Griffini – per aver voluto sostenere la nostra causa. Sono molti i minori che, nel mondo, trascorreranno purtroppo un Natale senza sorrisi, senza il calore di una vera famiglia, senza un ‘panettone’ che li attenda a coronare una giornata di affetto, che dovrebbe invece essere un diritto di tutti i bimbi. Grazie a questa partnership chiunque potrà, con un semplice gesto, contribuire ad adottare una parte del futuro di questi piccoli esseri umani”

Commenti
    Tags:
    panettone; farinaintera; farine varvello; ai.bi. amici dei bambini
    in evidenza
    Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

    Meteo

    Arriva l'aria polare dalla Svezia
    Fine maggio brividi. Previsioni

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

    Scatti d'Affari
    SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


    casa, immobiliare
    motori
    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.