A- A+
Food
Pecoraro Scanio: voto Raggi per una Roma "No Ogm"

di Andrea Radic

Alfonso Pecoraro Scanio, già ministro dell'Agricoltura e dell'Ambiente, tra i primi firmatari dell'appello lanciato da Coldiretti Lazio e Fondazione Campagna Amica per #NoOgmRoma ha accolto con entusiasmo il sostegno di Virginia Raggi per una Roma sostenibile. 

Intervistato da Affaritaliani.it aggiunge che negli scorsi giorni anche il candidato Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha firmato il medesimo appello, che a breve sarà portato anche al neosindaco di Milano. 

Sono cinque i punti che le associazioni e l'ex ministro hanno inserito nelle priorità di una politica ambientale sana che sia in grado di sviluppare al meglio l'agricoltura urbana e trasmettere ai cittadini il valore del kilo entro zero.

  • divieto assoluto di coltivazione con OGM in tutto il territorio del Comune
  • Cibi biologici secondo il principio del kilo,entro zero in tutte le mense della città.
  • Istituzione di almeno un farmer's Market in ogni municipio
  • Istituzione di almeno un orto sociale pubblico in ogni municipio
  • Stop rigoroso a ogni nuovo consumo di suolo nell'Agro Romano

Identici gli impegni per il comune di Napoli eccetto la specifica di Agro Romano che diviene " in tutto il territorio del Comune".

"È importante - dichiara Alfonso Pecoraro Scanio - che la capitale diventi una città simbolo del “NO OGM”, sia vecchi che nuovi, del cibo biologico e a km 0 in tutte le mense, dello stop al consumo di suolo e della nuova agricoltura multifunzionale. Di fronte al nuovo assalto delle multinazionali e dei loro lobbysti che, con il trucco dei nuovi OGM e la violenza del TTIP, vogliono smantellare la tradizione “NO OGM” dell'Italia, questa posizione netta della candidata a sindaco di Roma che ha voluto manifestare il suo sostegno con una foto insieme ad un rappresentante di Campagna Amica, è un segno di svolta per una Roma sostenibile".

Già in tantissimi, circa 10.000, tra cui anche esponenti della società civile, di realtà ambientaliste e della difesa dei consumatori hanno sottoscritto in questi giorni l’appello per il divieto assoluto di coltivazione con OGM, contro il consumo ulteriore di suolo agricolo nell’Agro-Romano, per l’istituzione di un orto sociale ed un Farmers Market per ogni municipio e per il consumo di cibi biologici a Km 0 in tutte le mense pubbliche della città.

Tra le adesioni: Alfonso Pecoraro Scanio, già Ministro dell’Agricoltura e dell'Ambiente - Presidente della Fondazione Univerde; Carlo Petrini, Presidente di Slow Food: Fulco Pratesi, Presidente Onorario WWF; Giancarlo Caselli, Presidente Comitato Scientifico Agromafie; Elio Lannutti, Presidente Adusbef; Rosario Trefiletti, Presidente Federconsumatori; Rossella Muroni, Presidente Legambiente; Carlo Rienzi, Presidente Codacons; Vittorio Emiliani, Comitato Nazionale per la Bellezza; Federica Ferrario, Greenpeace; Alessandro Gianni, Greenpeace; Angelo Consoli, Direttore dell'Ufficio Europeo di Jeremy Rifkin e Rosalba Giugni, Presidente Nazionale Marevivo.

Tags:
pecoraro scanio roma "no ogm" ogmpecoraro scanio voto raggi
in evidenza
Dazn spegne i rumors sulla Leotta E' confermata sulla Serie A . Le foto

Sport

Dazn spegne i rumors sulla Leotta
E' confermata sulla Serie A. Le foto

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.