A- A+
Food
Tramezzino integrale, ma sarà corretta l'etichetta ?

Tramezzino integrale vegano con farina raffinata e crusca aggiunta: è corretta l’etichetta? Risponde l’avvocato Dario Dongo

dalle colonne de Il fatto Alimentare 

Ho una domanda per l’avvocato Dongo sull’etichetta (di cui potete vedere la foto qui sotto) di un tramezzino integrale e vegano, senza olio di palma e senza grassi idrogenati. Il tramezzino non contiene farina integrale, ma crusca mescolata con una “farina tipo 0”. È legale?

Elide

Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare.

L’etichetta in esame, a ben vedere, rivela il ‘maquillage integrale’ già nella denominazione di vendita ‘pane di tipo 0 con aggiunta di crusca e olio extravergine di oliva’, di cui sono riportate le rispettive quantità in ricetta. La lista ingredienti, oltretutto, appare nel complesso pregevole: l’unico grasso impiegato é l’olio extravergine d’oliva, senza olio di palma né additivi di sorta. E il destrosio, comune alla categoria di prodotti, non ha la sola funzione di agevolare la lievitazione.

Certo, si può opinare la legittimità della pratica commerciale, poiché al vanto ‘integrale’ in lettere cubitali non corrisponde l’impiego di uno sfarinato realmente integro – che si connota per la presenza di crusca, ma anche del prezioso germe di grano – bensì quello di una farina ‘dis-integrata’ a cui viene data parvenza di integralità mediante aggiunta di crusca. A maggior ragione in quanto, come da Lei rilevato, la farina di base é un tipo 0, quindi raffinata finemente.

Il ‘vulnus’ per il consumatore risale a un’antica circolare dell’allora Ministero delle Attività Produttive, n. 168/03, che ammetteva l’uso del termine ‘integrale’ anche sui prodotti da forno realizzati con farine raffinate e addizionate di crusca (‘ricostituite’, in gergo tecnico). Ma tale provvedimento risulta superato dal regolamento (UE) 1169/11 e dunque inefficace, già dall’entrata in vigore della norma europea (2). In conclusione oggi non si dovrebbe ammettere l’impiego dell’appellativo ‘integrale’ su prodotti realizzati con farine ‘ricomposte’.

Dario Dongo

Note:
(1) Diverso sarebbe il caso di integrazione con crusca di una farina di tipo 1, ancor meglio di tipo 2, il cui livello di molitura é progressivamente più vicino a quello della farina integrale, se pure non identico
(2) Già in passato si poteva dubitare l’efficacia della deroga al decreto legislativo n. 109/92 (atto avente forza di legge) da parte di una circolare ministeriale. L’intera disciplina é ora affidata a un regolamento europeo (il cui ruolo nella gerarchia delle fonti di diritto é addirittura sovraordinato alle norme costituzionali) e il governo italiano non ha notificato alla Commissione europea la circolare detta che é perciò escluso possa giustificare inadempienze ai criteri generali del ‘Food Information Regulation’, chiarezza e trasparenza dell’informazione al consumatore ‘in primis’

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tramezzino integraleetichetta informazioni corretteingredienti tramezzini
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.