A- A+
Green
Ogm, l'Italia notifica alla Ue la richiesta divieto coltura

La Commissione europea ha confermato di aver ricevuto oggi la richiesta del governo italiano di "opt out", l'esclusione del proprio territorio dalla coltivazione di organismi geneticamente modificati autorizzati o con dichiarazione pendente, da trasmettere alle societa' produttrici. Con l'Italia, il numero dei paesi che hanno presentato tale richiesta sale a 15.

Il termine per la presentazione e' il 3 ottobre; chi non lo fara' o otterra' un rifiuto dalle societa' produttrici, spiega l'esecutivo di Bruxelles, potra' comunque invocare l'opt-out seguendo un'altra procedura ma dovranno in questo caso indicare un motivo di prevalente interesse generale (ragioni legate per esempio a obiettivi di politica ambientale o agricola, pianificazione urbanistica o regionale, utilizzo del terreno, impatto socio-economico, utilizzo dei terreni o politica pubblica).

Gli altri paesi che hanno gia' presentato la richiesta dell'esclusione del loro territorio dall'area in cui si possono coltivare Ogm autorizzati o pendenti sono Lettonia, Grecia, Croazia, Francia, Austria, Ungheria, Paesi Bassi, Polonia, Lituania, Belgio (ma solo per la regione della Vallonia), il Regno Unito (per Scozia, Galles e Irlanda del Nord), Bulgaria, Germania (fatti salvi gli scopi di ricerca) e Cipro.

Tags:
ogmitaliauedivietocoltura
in evidenza
Meteo, fresco? È solo un’illusione Torna l'inferno. Ecco quando

Meteo

Meteo, fresco? È solo un’illusione
Torna l'inferno. Ecco quando

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.