A- A+
Lavoro
Esonero triennale, Inps interviene su Inpgi e casi particolari
logo fondazione studi
 

L’INPS con la circolare n.178 del 3 novembre 2015 interviene nuovamente (dopo la circolare n. 17/15)per fornire indicazioni e chiarimenti in ordine ai datori di lavoro iscritti alla gestione dipendenti pubblici ed ai giornalisti iscritti all’INPGI ammessi a fruire del beneficio di esonero contributivo (legge n. 190/14) ed in generale sull’applicazione dell’esonero trattando casi particolari e coordinamento con altri incentivi.

Fermi i requisiti di legge, la condizione legittimante la fruizione dell’esonero consiste nell’assenza di rapporti di lavoro a tempo indeterminato nel corso dei 6 mesi precedenti l’assunzione. L’INPS richiama l’attenzione sulla circostanza che, nella volontà del legislatore - anche alla luce dell’obiettivo ultimo della norma: promuovere la massima espansione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato – non impedisce l’accesso all’incentivo lo svolgimento nei 6 mesi precedenti di prestazioni lavorative in forme giuridiche e contrattuali diverse da quella del contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, quali, a titolo esemplificativo, il rapporto di lavoro a termine, il rapporto di collaborazione a progetto, lo svolgimento di attività di natura professionale in forma autonoma, ecc.

L’esonero contributivo triennale non è cumulabile con “altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente”. Il datore di lavoro, ricorrendone i presupposti di legge, ha facoltà di decidere quale beneficio applicare, fermo restando che, in via generale, una volta attivato il rapporto di lavoro sulla base dello specifico regime agevolato prescelto, non risulta possibile applicarne un altro. Pertanto, per esempio se il datore di lavoro ha già richiesto l’agevolazione ex art. 8, comma 2, secondo periodo, della L.223/91, non può, in un momento successivo, modificare tale scelta e chiedere l’applicazione dell’esonero triennale.

L’esonero contributivo introdotto dalla legge di stabilità 2015 è, invece, cumulabile con gli incentivi che assumono natura economica.

I punti trattati dalla circolare 178/15:

1. Datori di lavoro iscritti alle Gestioni pubbliche che possono fruire del beneficio

2. Esonero contributivo per i datori di lavoro privati tenuti al versamento dei contributi presso l’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani (INPGI)

3. Ambito di applicazione dell’esonero

4. Condizioni per il riconoscimento del diritto all’incentivo in casi particolari

5. Durata dello sgravio

6. Coordinamento con altri incentivi

7. Esonero contributivo e riduzioni contributive per zone montane e svantaggiate

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Tatangelo, bikini fa girare la testa Britney Spears senza il reggiseno

E Ilary Blasi... FOTO DELLE VIP

Tatangelo, bikini fa girare la testa
Britney Spears senza il reggiseno

i più visti
in vetrina
Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi

Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi


casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.