A- A+
Libri & Editori
Roberto Calasso morto, addio all'editore di Adelphi

Roberto Calasso, co-fondatore della casa editrice Adelphi, e' morto nella notte a Milano. A maggio aveva compiuto 80 anni.

Figlio del giurista Francesco Calasso e di Melisenda Codignola, laureato in letteratura inglese con Mario Praz, nel 1962, a 21 anni, era entrato a far parte di un piccolo gruppo di persone che, insieme a Roberto Bazlen e Luciano Foa', stava elaborando il programma di una nuova casa editrice.

Erano i primi passi che avrebbero portato alla nascita della Adelphi, dove Calasso e' rimasto senza interruzione, diventandone nel 1971 direttore editoriale e nel 1990 consigliere delegato per poi essere dal 1999 anche presidente.

Dall'inizio degli anni ottanta, si dedica anche alla scrittura: vengono pubblicati undici volumi, da 'La rovina di Kasch' del 1983 a 'Bobi' appena arrivato in libreria, che elaborano materie molto diverse e sono tutte strettamente connesse fra loro, mentre nessuna e' assegnabile a un genere.

Roberto Calasso, morto alla vigilia dell'uscita dei suoi ultimi due libri: Bobi e Memè Scianca

Proprio oggi 29 aprile escono nelle librerie i suoi ultimi libri: Bobi e Meme' Scianca. Calasso, nato a Firenze il 30 maggio del 1941, aveva frequentato il liceo classico Tasso a Roma e, in seguito, si era laureato in Letteratura inglese con una tesi sulla teoria ermetica del geroglifico in Sir Thomas Browne. Era figlio del giurista Francesco Calasso e di Melisenda Codignola, a sua volta figlia del pedagogista Ernesto Codignola.

7178835 large
 

Negli anni Cinquanta fa parte della redazione della rivista d'arte e letteratura Paragone, mentre il suo primo libro "L'impuro folle" e' del 1974. Per la carriera di Calasso e' fondamentale l'incontro con Bobi Bazlen, fondatore dell'Adelphi. Nel 1971, infatti, diventa direttore editoriale dell'Adelphi, nel 1990 consigliere delegato e nove anni dopo anche presidente. Nel 2003 Calasso le raccoglie in un opera, dal titolo "Cento lettere a uno sconosciuto", le sue quarte di copertina. Tanti i riconoscimenti ricevuti.

Nel 1993 e' eletto Literary Lion, a New York; nel 2000 diventa Foreign Honorary Member della American Academy of Arts and Sciences; nel 2007 viene nominato Commandeur de l'Ordre des Arts et des Lettres e Chevalier de la Le'gion d'Honneur; nel 2013 l'Universita' degli Studi di Perugia gli conferisce la laurea magistrale Honoris Causa in Lingue e letterature moderne; e nel 2015 diventa Foreign Honorary Member della American Academy of Arts and Letters.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    roberto calassoadelphilibri
    in evidenza
    Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia

    Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.