A- A+
Marketing
“Il Barcellona rimuova quello sponsor”. Una petizione contro Qatar Airways

Il Barcellona inciampa sullo sponsor. Una petizione lanciata su sumofus.org chiede al club catalano di rimuovere dalle maglie il marchio di Qatar Airways. La compagnia aerea sarebbe contraria ai principi del club perché pretende hostess single per contratto e permette il lincenziamento delle dipendenti incinte.

Un punto che striderebbe con il marchio stampato sulla maglia blaugrana fino al 2011: l'Unicef. Il comportamento di Qatar Airways, si legge nella petizione “è contrario ai valori dello sport che il Barcellona rappresenta”. Tanto più che lo slogan storico della sqaudra recita “Més che un club” (“Più di un club”), “non solo per la qualità dei suoi giocatori ma anche per principi quali etica e giustizia sociale”. Un appello a valori forse un po' datati. La squadra resta “Més che un club” per i catalani. Ma è da tempo scesa a patti con la moneta.

La petizione non ha speranza di competere con i milioni messi sul tavolo dalla compagnia aerea. Qatar Airway è sponsor del Barcellona dal 2011 e, nel 2013, ha rinnovato il suo appoggio con un contratto triennale da 101 milioni di euro (96, ai quali se ne sono aggiunti 5 dopo la vittoria della Champions League).     

Iscriviti alla newsletter
Tags:
barcellonaqatar airwayssponsorcalcio
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

i più visti
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.