A- A+
MediaTech
Android, l'antitrust russo multa Google per 6,8 milioni

Google è stata multata dalla Federal Anti-Monopoly Service (Fas).

L'antitrust russo accusa Google di aver violato le leggi sulla difesa della competizione con AndroidLa sanzione vale 6,8 milioni, misurata come una percentuale compresa tra l'1 e il 15% degli utili generati da Google sui dispositivi mobili nel 2014.

Si tratta quindi di una stima, anche perché (come sempre) i reali conti di Google e della holding Alphabet non sono del tutto quantificabili per singolo Paese. Termina così un contenzioso tra Google e la Russia che durava da tempo. Secondo il Federal Anti-Monopoly Service, infatti, Google avrebbe costretto alcuni produttori di smartphone ad installare prodotti come Play Store, Google Maps e il proprio motore di ricerca sui loro dispositivi.

La denuncia era arrivata da Yandex, principale concorrente di Google in Russia. Le autorità avevano già chiesto a Google di slegare i propri prodotti da eventuali accordi con i produttori. Il danno per Google e Android non sta tanto nella multa, un'inezia del bilancio di Mountain View. Sta piuttosto nell'obbligo che la decisione comporta: scorporare Androdid dalle “sue” app. In altre parole, in Russia non sarà più automatico il download di app come Google Play nel momento stesso in cui si installa Android (o smartphone che utilizzano il sistema operativo mobile di Google).

Tags:
androidmulta googlealphabetantitrust russo
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.