A- A+
MediaTech
Berlusconi vende "Il Giornale" ad Angelucci: cessione sempre più vicina
Paolo Berlusconi

Berlusconi vende "Il Giornale" ad Angelucci? Rumor

La famiglia Berlusconi ha avviato “colloqui avanzati” per la cessione de “Il Giornale” all'imprenditore Antonio Angelucci. Lo riferisce Bloomberg, sottolineando che i rappresentanti delle due parti sono in contatto e un accordo potrebbe essere annunciato entro questo mese. La stessa fonte osserva tuttavia che ancora non è stata presa alcuna decisione e che la vendita potrebbe anche essere rimandata.

Il Giornale, fondato nel 1974 a Milano da Indro Montanelli, fa capo alla società editoriale See, ha come azionisti con Il 71,5% Paolo Berlusconi, col 18,4% Mondadori e per Il restante 9,9% Periodica Srl della famiglia Amodei, concessionaria di pubblicità non solo de Il Giornale ma anche de Il Tempo e di Libero, nonché de Il Fatto Quotidiano.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
angelucciberlusconiil giornale





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Meteo: freddo a ripetizione. Weekend gelido con neve

Meteo: freddo a ripetizione. Weekend gelido con neve


motori
Renault Lancia rnlt©, il nuovo concept di vendita

Renault Lancia rnlt©, il nuovo concept di vendita

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.