A- A+
MediaTech
Facebook oltre il like. In Italia le emoji: nuovi dati per Zuckerberg

Sono attive da oggi le Facebook Reactions. Sono le cinque faccine, dall'innamorato all'arrabbiato, che affiancano il “mi piace” sul social network più diffuso al mondo. Dopo i test dei mesi scorsi, è arrivato il lancio anche in Italia. Più di un “non mi piace”: le “reactions” serviranno ad esprimere una gamma più vasta di emozioni (rabbia, amore, felicità, stupore, divertimento).

Se il pollice all'insù è un tratto distintivo di Facebook, presente sin dalla sua nascita e diventato simbolo stesso del social, con il tempo sono state avanzate diverse richieste di nuove reazioni. La più gettonata è stata quella che riguarda il “dislinke”. Dopo qualche giorno di confusione, in cui pareva in fase di lancio, il “non mi piace” è stato smentito dallo stesso Zuckerberg, parlando di uno strumento più complesso: “Ci interessa fornire reazioni più articolate”. Detto, fatto.

Per gli utenti sarà un nuoco modo di esprimersi. Ma per Facebook? Ampliare la gamma di emozioni è un modo per raccogliere dati. Ormai non è una sorpresa e neppure Zuckerberg ne fa mistero: la ricchezza di Facebook sta nella enorme mole di dati a disposizione. Capire le loro reazioni in modo più dettagliato quintuplica le informazioni a disposizione. Per conoscere meglio gli utenti e intercettare più facilmente i loro gusti.

Tags:
facebookfacebook reactionsemojimark zuckerberg
in evidenza
Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

Il caso scottante

Italia ripescata ai mondiali?
La sentenza della Christillin (Fifa)

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.