A- A+
MediaTech
Fuorisalone 2019: Avio racconta la tecnologia spaziale, volano di innovazione

Proseguono le attività targate Avio all'interno della Design Week: l'incontro "Design e moda si ispirano alle missioni spaziali" ha affrontato il tema dell'innovazione e della sostenibilità della tecnologia spaziale di oggi.

Un viaggio che collega lo spazio alla Terra. È quello che Avio, azienda leader nella produzione di lanciatori spaziali, ha regalato ai visitatori accorsi in occasione della Design Week di Milano.

Dopo il successo del workshop con Samantha Cristoforetti (QUI l'articolo)Avio propone un incontro che stabilisce un legame tra la tecnologia spaziale, portatrice di innovazione e promotrice di sostenibilità, e la vita di ogni giorno sulla Terra, con un focus sulle sfide del presente e del futuro.

In particolare, protagonisti dell'incontro sono stati i materiali impiegati per la realizzazione delle tecnologie spaziali - spesso ignoti ai più - e l'esigenza di identificarne sempre di nuovi per creare strutture leggere, resistenti e a basso costo, che siano soprattutto riutilizzabili: la sostenibilità emerge, dunque, come impellente esigenza anche in ambito spaziale. 

Per realizzare strutture spaziali più leggere e sostenibili, Avio ha realizzato nei propri laboratori di ricerca a Colleferro (Roma) un nuovo materiale composito in fibra di carbonio. Ad Affaritaliani.it, ne ha illustrato le principali caratteristiche Francesca Lillo, Vice President Materials and Process Engineering & HSE di Avio: "La sfida per i materiali come applicazione spaziale è sempre stata una grande frontiera. Il lanciatore VEGA, così come tutte le propulsioni spaziali in generale, sono strutture che hanno un bisogno estremo di leggerezza e di versatilità". 

"In questo contesto - ha proseguito - noi come Avio abbiamo sviluppato un'eccellenza italiana, un materiale in fibra di carbonio pre-impregnato che nasce per soddisfare al meglio le esigenze aerospaziali imposte dalla peculiarità dei motori impiegati in tale settore. Inoltre, abbiamo maturato la possibilità di estendere tale materiale innovativo anche ad altri ambiti, l'automotive e l'aeronautica ad esempio, che può agevolare con le sue qualità. L’impiego della fibra di carbonio può svolgere un ruolo di volano per ogni ambito tecnologico e apportare una vera e propria rivoluzione in materia di innovazione".

Lillo, Avio: "La fibra di carbonio: innovativa, leggera e sostenibile"

Commenti
    Tags:
    aviotecnologia spazialeinnovazionesostenibilitàfuorisalone 2019
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Covid-19, le regole europee per conviverci durante l’estate

    Covid-19, le regole europee per conviverci durante l’estate


    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.